BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Inter, Moratti tentato da Ronaldinho, Deco indeciso. Assalto a Mancini e Aquiliani

Se Mourinho sarà d'accordo, Moratti lancerà l'offensiva sul talento brasiliano

Rispunta l'idea di portare Ronaldinho a Milano, questa volta si parla però della sponda nerazzurra del Naviglio.
L'idea è suggestiva e, come si sa, il tifoso Moratti ama sognare. Nelle scorse ore, secondo quanto riporta La Stampa, ci sarebbe stato un incontro con Roberto de Assis, fratello-procuratore del fuoriclasse brasiliano. Quello che è certo è che l'avventura balugrana di Ronaldinho è giunta al termine.
Mourinho oggi sarà a Milano con la dirigenza dell'Inter per fare il punto sul mercato. E' probabile, nel caso di indicazioni positive da parte del nuovo tecnico, che la trattativa decolli. Deco intanto è a metà tra inter e Chelsea. Il trequartista portoghese, in ritiro a Neuchatel (Svizzera) con la sua nazionale ha spiegato di non sapere ancora quale sarà la sua prossima squadra. Il passo in avanti però è chiaro, ha parlato del Barcellona da ex, quindi di sicuro anche lui cambierà squadra. 
Sia Inter che Chelsea possono offrire stimoli per l'ultimo contratto importante di un campione, quale Deco. Il rapporto di fiducia con Mourinho, che farebbe pendere l'ago della bilancia dalla parte neroazzurra, può essere vanificato dall'arrivo, possibile, di Scolari sulla panchina del Chelsea e dal folto gruppo di portoghesi attualmente sotto contratto ai blues.
Intanto Branca, oggi dovrebbe chiudere per Konko. Restano da stabilire gli estremi della cessione, l'Inter sarebbe intezionata a offrire 4,5 milioni per la metà, il Genoa vuole vendere a titolo difinitivo, per una cifra attorno a 8 milioni di euro. In ogni caso nella trattativa entrerà Rivas, forse in comproprietà.

Nelle ore scorse c'è stato un incontro tra Branca e Pradè, direttore sportivo della Roma. Si è discusso su Mancini, ormai da anni nel mirino dell'Inter, che interessa molto anche al Barcellona. Potrebbe essere imbastito uno scambio con una punta nerazzurra, Suazo, Crespo o Cruz. A Trigoria si preferirebbero soldi (15 milioni) per poi poter scegliere un attaccante sul mercato: piacciono Huntelaar, Di Natale e Iaquinta. Per quest'ultimo la Roma aveva gia proposto alla Juventus uno scambio proprio con Mancini che però non ha riscosso l'interesse di Ranieri. L'ala brasiliana è in scadenza di contratto nel 2009 e i rapporti con la Roma sono logori. Se ne andrà quest'estate, resta da capire dove. Di Aquilani a Roma parlano sempre come di un giocatore incedibile, ma il centrocampista azzurro piace molto sia all'Inter che alla Juventus, che stanno alla finestra.

© Riproduzione Riservata.