BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Juventus: Huntelaar o Giuseppe Rossi per sostituire Trezeguet

A Barcellona sono sicuri di arrivare al francese. I due giovani talenti le alternative a Trezegol. Fatta per Palladino al Genoa
Trattative in corso. Come nel più classico mercato rionale, c'è chi fissa un prezzo e c'è chi offre la cifra che è disposto a pagare. Il calciomercato sottosta alle medesime leggi e ne è perfetto emblema l'affare Trezeguet: da Barcellona offrono 15 milioni, Blanc e Secco fanno sapere che il giocatore ne vale 25. Probabile che si vada avanti fino a trovare una via di mezzo. Perchè quel che è certo è che sulle ramblas sono convinti che il franco-argentino arriverà, che è solo questione di giorni. E a Torino, d'altra parte, non sarebbero così restii a far partire un attaccante che ha segnato con una continuità impressionante, ma che non ha mai avuto un ottimo feeling con la società. Di certo sono consci del suo valore e non lo cederanno per due spiccioli: una ventina di milioni potrebbe essere la cifra ragionevole che garantirebbe ai bianconeri di poter reinvestire sul mercato per trovare il sostituto a Trezegol.
 
Intanto Begiristain e Soriano, gli uomini che stanno decidendo il movimentatissimo mercato blaugrana (Keita, Caceres, Dani Alves, Piquè in entrata, Zambrotta in uscita, Ronaldinho, Deco ed Eto'o in trattativa, seguiti Adebayor, Gomez e David Villa) saranno a Torino nelle prossime ore. Si vedranno faccia a faccia con gli uomini di via Galileo Ferraris e cercheranno di strappare un "si". L'assenso del giocatore invece c'è già da tempo, anche perchè per lui si parla di un quadriennale a 5,5 milioni a stagione. Il padre-procuratore del giocatore è stato chiaro, la cosa non dipende da loro, ma se i due club troveranno l'accordo David si trasferirà in Catalunia.
 
Una volta capitalizzato Trezeguet, non resterà che investire nel suo sostituto. Sempre più probabile la caccia a Jas Klas Huntelaar, 24enne dell'Ajax stasera in campo contro la Romania, vera macchina da gol. Già da tempo a Torino si erano accorti di lui è l'anno scorso l'attacante stava per vestire la casacca bianconera per 16 milioni di euro. La sua quotazione è sicuramente salita ma dovrebbe essere tuttosommato accessibile. Anche perchè più cara sembrerebbe l'altra opzione, ovvero quel Giuseppe Rossi, ventunenne italiano ma cresciuto del vivaio del Manchester, che il mercato nostrano ha snobbato l'estate scorsa e che è finito a fare sfracelli a Villareal dove ora vogliono 40 milioni per lasciarlo andare via. La cifra in realtà è quella relativa alla clausola recissoria che in generale in Spagna rappresenta il prezzo iniziale stabilito dalla società, dal quale si va a scalare. Verosimilmente con una ventina di milioni l'emigrante potrebbe fare ritorno a casa, anche perchè gli spagnoli lo pagarono solamente 10 milioni un anno fa.
 
In questi giorni dovrebbe chiudersi anche l'altro grande colpo juventino, quello dello spagnolo Xavi Alonso. A breve dovrebbe avvenire l'incontro definitivo con Benitez e il relativo passaggio del centrocampista iberico alla squadra piemontese per 18 milioni di euro. Continuerà comunque l'interesse per Aquilani, per il quale resta in stand-by Iaquinta, cercato anche dal Napoli.
 
E'oramai fatta invece per Raffaele Palladino: l'attacante ha trovato l'accordo con la società e prolungherà il contratto di un anno. La prossima stagione giocherà nel Genoa ma sono previsti premi in base al rendimento se dovesse ritornare a Torino la prossima estate. Con lui si trasferiscono a Genova anche Paro e Criscito per un totale di 8,5 milioni di euro sborsati dai grifoni. Sull'altro fronte genovese la Juve stà trattando con la Samp che chiede Zebina: potrebbe essere scambiato con Campagnaro, segnando così il primo tassello per arrivare a Casano nel 2009. Le due squadre liguri sono interessate anche a Marchionni. Confermato invece l'interessamento per Terlizzi del Catania. Ranieri infine insiste per avere un altro portiere affidabile, e la scelta sembra sempre più poter cadere su Alexander Manninger (31), in uscita dal Siena e di proprietà del Salisburgo.

 

© Riproduzione Riservata.
Privacy policy Aiuto Redazione Chi Siamo Pubblicità Versione Mobile P.IVA: 06859710961