BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Milan: si punta ancora ad Adebayor. Drogba e Shevchenko alla finestra

Le monetizzazioni di Galliani e gli euro di Berlusconi per arrivare al togolese. Se non dovessero bastare si torna a Drogba o Sheva
Secondo quanto si legge sul Corriere dello Sport e Tuttosport, l'arrivo di Emmanuel Adebayor a Milano non è poi così impossibile. Certo, 45 milioni di euro sono troppi per un singolo giocatore, soprattutto se a tirarli fuori è un Premier impegnato in spinose questione economico-finanziare per risollevare il suo paese.
A questo prezzo, dunque, l'affare Adebayor non si farà. E' probabile però che se la cifra dovesse scendere, Silvio Berlusconi sborserà di tasca sua quella decina di milioni necessari per strappare il togolese dai Gunners. Soldi, questi, che si sommeranno a quelli abilmente accumulati in queste settimane da Adriano Galliani, abilissimo a far spuntare fuori dal cilindro, assieme a Boriello, Zambrotta e Flamini, una ventina di milioni ricavati da cessioni, riscatti e prestiti, soprattutto di giovani di cui il Milan deteneva il cartellino. Anche perchè il mancato ingresso in Champions non può che gravare pesantemente sul bilancio della società. Il "tesoretto" rossonero ammonta dunque, sommando gli euro che il Cavaliere tirerà fuori dal suo portafogli, a circa 30 milioni. Altri 4-5 potrebbero arrivare dalla cessione di Simic e dalle comproprietà di Paloschi e Abate. A quel punto se il prezzo stabilito dall'Arsenal per l'attaccante scenderà l'affare andrà in porto, altrimenti si cambieranno obiettivi. Anche perchè pare che il Barcellona abbia offerto 30 milioni secchi per l'africano, ovvero quelli che otterrà dalla cessione di Eto'o.
Rimangono dunque ancora in voga le piste che portano a Drogba e Shevchenko, operazioni meno costose. In ogni caso la politica rossonera è quella di aspettare l'evolversi di determinate situazioni e di non gettarsi in operazioni affrettate dal momento che c'è tempo fino a fine agosto per le trattative. I 35 milioni promessi da Berlusconi saranno utilizzati, ma in maniera oculata.
© Riproduzione Riservata.