BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Napoli: Denis firma lunedì. Addio a Domizzi, Pià e Calaiò

Denis ad inizi settimana firma per il Napoli. In campo cessioni addio a Domizzi, Pià e Calaiò

German Denis, come avevamo anticipato da giorni, sabato giocherà la sua ultima partita con la maglia dell’Independiente e domenica o al più agli inizi di settimana prossima volerà a Napoli. L’attaccante ha voluto salutare i suoi tifosi. «Ho due obiettivi: lasciare l’Independiente nella Copa Libertadores, perché sarebbe importante per le casse della società e poi provare a segnare un altro gol. E’ così che vorrei dire addio al pubblico della Doble Visera».

Sempre viva la trattativa con l’attaccante Obinna del Chievo che pur essendo su un buon binario ha avuto un rallentamento dovuto alle contropartite. Il Napoli ha messo sulla bilancia Dalla Bona e l'austriaco Garics, il Chievo vuole Bogliacino seguito anche da Lazio e Lecce.
Sartori ha comunque informato Marino che potrebbe “cedere” su Dalla Bona, ma il contratto del giocatore (650 mila euro) deve essere pagato in parte anche dai partenopei. Nel caso saltasse l'affare Obinna, il Napoli si sta già muovendo su Alessandro Diamanti che gradirebbe moltissimo la sistemazione all’ombra del Vesuvio .L’offerta è stata presentata al presidente Spinelli: 3,5 milioni di euro più la comproprietà del cartellino dell’esterno sinistro Erminio Rullo.
Si segue anche da un po’ di mesi il centrocampista del Parma Cigarini. Ci sarebbe l’offerta (10 milioni) ma il Napoli deve far fronte anche all’assalto della Juve che ha più che buoni rapporti con Ghirardi e che vorrebbe già quest’anno il giocatore a disposizione di Ranieri.

Settimana prossima sarà anche decisiva per le cessioni in particolare per quella di Domizzi che è a un passo dal Genoa per 6 milioni di euro. Calaiò è sempre seguito dal Siena anche se manca l’allungo finale dei toscani per chiudere la trattativa e portare l’attaccante in bianconero. Sul mercato verrà messo anche Pià, passaporto extracomunitario. Per lui richieste da squadre di A come Catania e Bologna.

© Riproduzione Riservata.