BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Roma: per Riise è fatta. Caccia aperta a Huntelaar

Pubblicazione:mercoledì 18 giugno 2008

Ancora non c'è l'ufficialità, ma Riise diventerà presto un giocatore della Roma. La trattativa che porterà il norvegese a Trigoria è ormai arrivata in porto. L’accordo tra le società è stato trovato, come fa sapere il club giallorosso attraverso un comunicato. A questo punto si lavora solo sull’ingaggio. Questione di giorni, anche se per ragioni finanziarie l’ufficialità potrebbe arrivare a luglio.

Continua la ricerca di un attaccante. Huntelaar, ieri sera a segno con la nazionale olandese è in pole-position rispetto agli altri concorrenti, tra cui Mario Gomez, attualmente in forza allo Stoccarda.

Ultimamente si è ventilato un interessamento, oggi smentito dalle parole di Ernesto Bronzetti a Romanews.eu, per Luis Fabiano, 27enne del Siviglia. Secondo l’operatore di mercato, infatti, «è inutile anche parlare» di un possibile trasferimento del brasiliano nella Capitale. Così come sembra svanita la pista che avrebbe portato a Louis Saha. Al parigino del Manchester sarebbe stato proposto un contratto a gettone ma, ancor di più in questi termini, la trattativa non è destinata a decollare. Rimangono in piedi le ipotesi Gomis e Iaquinta. In un ventaglio di possibilità legato ai nomi dei bomber la Roma vuole valutare con la massima attenzione. Spalletti è stato chiaro: la nuova Roma, oltre che alla classe di Totti si affiderà alla potenza d'urto di un attaccante di razza. Le parole del tecnico di Certaldo, sia pure espresse con un pizzico di ironia, non lasciano spazio a dubbi: «Chi vorrei nella Roma? Eto'o e Zambrotta». Un chiaro segnale quantomai utile ad indicare la via che porta al vero tassello mancante dello splendido mosaico giallorosso. Ma i dirigenti di Trigoria non si fermeranno qui, e fedeli al motto "sarà un mercato di attesa", aspetteranno il mese di agosto per portare a termine altre operazioni mirate.

Dovendo colmare il vuoto creato da Ferrari, per il quale di profila un’ipotesi-Firenze, si lavora su Loria, visto che il difensore del Siena si è dimostrato estremamente favorevole ad un possibile sbarco a Roma. Sul taccuino dei dirigenti romanisti sembra ci sia scritto da tempo il nome di Miguel, laterale destro del Valencia, il cui prezzo si aggira tra gli 8 e i 10 milioni di euro. La situazione potrebbe prendere quota nel giro di poco tempo. Da non dimenticare la fitta rete di appuntamenti che vedrà coinvolta la società giallorossa. Giovedì sarà il turno del colloquio chiarificatore tra Rosella Sensi, Spalletti e Pradè. A distanza di poche ore verrà poi risolta a favore della Roma la comproprietà di Vucinic, con il Lecce che riceverà 10 milioni circa, oltre al prestito di Okaka e forse di un altro giovane. Anche se dall'entourage del giovane centravanti vogliono garanzie. Oggi, poi, a Milano è sbarcato Gilmar Veloz, procuratore di Mancini, per gettare le basi del contratto del suo assistito. Da non escludere un inserimento del Barcellona nell’operazione. Anche se ormai la trattativa appare chiusa. Il mese in chiave giallorossa si concluderà con la presentazione del bilancio della Italpetroli. Per approvarlo, la Pricewaterhouse vorrà prendere visione anche di un piano di risanamento dei debiti della holding petrolifera. Lo stesso ha intenzione di fare Unicredit, creditrice per oltre 340 milioni di euro nei confronti dell’industria con sede a Civitavecchia. Ieri è stato smentito ogni contatto, anche presunto, con Blackstone, uno dei fondi d’investimento più ricchi d’America. Domani chissà.
 



© Riproduzione Riservata.