BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Inter: è fatta per Eto'o. Vicini anche Quaresma e Deco

Eto'o è dell'Inter. Vicini Quaresma e Deco, Lampard più lontano

Oggi parte ufficialmente l’era Mourinho. E’ atteso il comunicato della società neroazzurra e domani verrà presentato alla stampa. Da decidere chi sarà il primo assistente che lo affiancherà nella gestione della panchina. Dopo una possibile conferma di Sinisa Mihajlovic, ecco spuntare i nomi di Beppe Baresi (favorito), Luciano Castellini, Riccardo Ferri e Andrea Mandorlini, tutti dotati di patentino. Sembra che il presidente Moratti voglia esaudire ogni desiderio del portoghese e abbia messo sul piatto una cifra superiore ai 200 milioni di euro per la campagna acquisti. Primo colpo, come richiesto dal neo tecnico, Samuel Eto’o. Secondo fonti spagnole Moratti avrebbe chiuso la trattativa dopo che anche il Milan si era fatto sotto per il camerunense, voluto fortemente da Ancelotti. Uomini vicini al procuratore del giocatore, Josep Maria Mesalles, affermano che l’affare è concluso con l’Inter.
Sempre in casa Barcellona è stata sondata la disponibilità di Deco, che Laporta lascerebbe libero di accasarsi dove crede. Il giocatore ha rilasciato dichiarazioni vaghe sul suo futuro e deciderà dopo la fine degli europei. Che la trattativa sia in corso è comunque cosa certa, visto che il procuratore del giocatore è José Mendes, che segue anche gli interessi di Mourinho. Altro giocatore seguito sempre da Mendes è Quaresma, che ieri si è lasciato andare a dichiarazioni di stima per il mister e di candidatura a giocare nell’Inter. «Non ho mai nascosto la mia volontà di giocare all’estero e credo sia arrivato il momento di andarmene. Ho pubblicamente manifestato questo desiderio più volte e adesso aspetto di vedere cosa succederà». Sulla vicenda Lampard invece sembra che la trattativa sia più difficile del previsto. Il giocatore del Chelsea si vedrà nei prossimi giorni con la dirigenza e chiederà che gli venga alzato il suo attuale contratto, arrivando a percepire una cifra intorno ai 10 milioni di euro. Ma se dovessero esserci problemi con la dirigenza del Chelsea ecco che spunterebbe l’Inter, che offrirebbe al centrocampista quello che lui chiede pur di averlo e far così felice Mourinho.
L’Inter adesso oltre a decidere sugli arrivi dovrà prendere in considerazioni anche il capitolo rinnovi. Dopo il rinnovo di Ibra ecco quello del difensore Cordoba (accordo fino al 2011) e di Balotelli, che l’Inter vuole blindare. Colloqui ci saranno anche con Jimenez (neo acquisto) e Toldo, mentre se ne andrà Cesar. Anche Figo e Maniche faranno parte del gruppo e saranno a disposizione del tecnico. Infine da segnalare le dichiarazioni del portiere Julio Cesar che si è detto dispiaciuto dell’esonero di Mancini. «E’ una decisone che faccio fatica a comprendere, perché il mister ha vinto un campionato importante come quello italiano. Sono dispiaciuto, dato che è stato lui a chiedere il mio acquisto e ha sempre avuto grande fiducia in me».

© Riproduzione Riservata.