BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Cristiano Ronaldo: “Manchester addio”. Ma Ferguson blinda il suo campione

Ronaldo insiste, vuole lasciare il club campione d'europa. Mail Manchester non ci sta. E' braccio di ferro, mentre dai tabloid inglesi arrivano i primi rumors sui probabili sostituti

Lui ha 23 anni, ha già vinto tutto ed è il giocatore più forte del mondo. Naturale che voglia giocare nel club più prestigioso e titolato della storia del calcio. Cristiano Ronaldo vuole il Real Madrid. La staordinaria ala del Manchester United aveva già espresso questa sua volontà altre volte nelle ultime settiamane e l'ha fatto anche dopo la deludente sconfitta del Portogallo, eliminato ieri sera dalla Germania dagli europei. Il real Madrid arriverà a offrire al Manchester una cifra che si aggira attorno ai 90 milioni di euro e per il giocatore è pronto un contratto faraonico. Resta un piccolo problema, convincere il Manchester United. L'abbraccio che ha visto stretti Ferguson e Ronaldo alla fine della finale di Cahmpions si è trasformato in un glaciale braccio di ferro: l'allenatore scozzese dei red devils non ha infatti nessuna intenzione di lasciar partire la gemma più preziosa della squadra ed è arrivato addirittura a minacciare l'addio, dopo 22 anni sulla panchina dell'Old Trafford, nel caso la proprietà si facesse convincere dai milioni di Calderon. La volontà del giocatore è comunque ferrea, “vedremo nei prossimi giorni se riusciremo a raggiungere un accordo – ha dichiarato Ronaldo al Times – Farò qualsiasi cosa perché il mio traferimento vada in porto”. Ma se ferguson è disposto, nel caso il giocatore non passasse a più miti consigli a “lasciarlo in tribuna una stagione intera”, il sito ufficiale del Manchester United ha pubblicato una nota tanto breve quanto esplicita: “Ronaldo is not for sale” (“Ronaldo non è in vendita”). Se il trasferimento dovesse andare in porto il contraccolpo sul calciomercato internazionale sarebbe straordinario, e potrebbe innescare un grande valzer di soldi e di campioni. Il Manchester si troverebbe a dover sostituire il fenomeno portoghese. Per farlo avrebbe 90 milioni in tasca e il Sun ha fatto i nomi delle possibili alternative. Il sostituto naturale sarebbe Ricardo Quaresma, un Ronaldo in piccolo, meno fenomeno, meno goleador, meno determinante, ma comunque una classe cristallina, gran tiro dalla distanza, fantasia e facilità di dribbling, costa tra i 30 e i 40 milioni. Robinho è il secondo nome, il brasiliano è valutato 45 milioni, nel Real non ha mai veramente sfondato, ma le potenzialità sono enormi. Anche Ribery (35 milioni) e Ronaldinho (20 milioni), per classe e caratteristiche, potrebbero essere due valide alternative a Ronaldo. Un'altra opzione porterebbe a Deco (15 milioni), non certo un'ala, ma un grande trequartista che sarebbe in grado di dettare l'ultimo passaggio alle fulminee punte dei red devils. Le restanti opzioni riguardano punte vere e prolifiche: Berbatov (35 milioni) e Samuel Eto'o (30 milioni), perché è vero che Cristiano Ronaldo parte dalla fascia, ma nell'ultima stagione ha segnato 31 gol solo in campionato.

© Riproduzione Riservata.