BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Milan: nel mirino il russo Arshavin. I tifosi delusi dal mercato

I tifosi rossoneri hanno organizzato una manifestazioe civile rivolta alla società in segno di protesta. Vogliono un campione e per ora non sembra che la dirigenza milanista sia abbastanza orientata a nuovi acquisti. Intanto Ancelotti punta a Andrey Arshavin, trequartista russo di 27 anni.

Malumore tra i tifosi rossoneri. Vogliono nuovi acquisti, nuovi campioni. Flamini, Borriello e Zambrotta non soddisfano e il patron Berlusconi non sta mantenendo le promesse che nei mesi scorsi ha fatto al popolo rossonero esprimendosi in modo inequivocabile: «Arriverà al Milan uno fra Adebayor, Drogba ed Eto'o» o ancora «Ronaldinho e Shevchenko al 180% giocheranno con noi».
Con l'acquolina in bocca e un certo vuoto di stomaco, i tifosi hanno deciso di organizzare una manifestazione civile contro la dirigenza del Milan, che nel frattempo continua a predicare pazienza ricordando che mancano ancora due mesi di mercato. La manifestazione è stata programmata per il 26 giugno e consisterà nell'invio alla società di cartoline con frasi di protesta del tipo «vogliamo un attaccante di primo piano», «siamo delusi dalla campagna acquisti» o «Mantenete le promesse fatte: acquisti», come recitava lo striscione in tribuna nell'ultima partita del campionato.

Tuttavia ci sono speranze che la furia rossonera si plachi se il colpo di fulmine di Ancelotti verso il trequartista russo Andrey Arshavin, scoccato durante la partita Russia-Svezia di settimana scorsa, porterà a qualcosa di concreto. Il tecnico del Milan era in tribuna a Innsbruck e gli ha dedicato parole d'ammirazione, definendolo la vera sorpresa di Euro 2008.
Sicuramente il nuovo uomo mercato lascerà lo Zenit San Pietroburgo, ma il Milan di fatto ha poche possibilità di riuscire a comprarselo: in pole position c'è l'Arsenal disposto a versare i 12,5 milioni della clausola di rescissione, poi Manchester City e Chelsea. E poi il cuore del 27enne Arshavin batte per il Barcellona, come rivela Mutko, presidente della federazione russa.

© Riproduzione Riservata.