BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EURO 2008/ Germania-Turchia, partita al cardiopalma finisce 3-2. Le pagelle di Gianni Foresti

Pubblicazione:giovedì 26 giugno 2008

Germania-Turchia. La squadra di Terim dopo tre incontri rocamboleschi è approdata in semifinale, una conquista epica per i turchi. Fra giocatori infortunati e squalificati la rosa si era ridotta a tredici atleti, tanto che l’allenatore aveva provato in allenamento il terzo portiere come attaccante. I tedeschi, arrivati secondi nel loro girone, hanno battuto il favorito Portogallo non facendo mai entrare in partita Ronaldo. Ballack la stella del Chelsea ha trascinato la squadra in semifinale.

Ma veniamo all'incontro.

Nel primo tempo la Turchia non ha fatto giocare i tedeschi, con un pressing asfissiante meritava più del gol segnato. Centrato  una traversa, tirato nello specchio della porta per quattro volte e si è fatta pericolosa di testa in due occasioni. La Germania ha fatto solo due azioni: il bel gol di Schweinsteiger ed un contropiede con un insidioso tiro di Podolski. Secondo tempo in equilibrio in cui i tedeschi hanno osato di più nel gioco ed i turchi hanno risentito della stanchezza, ma negli ultimi 11' colpi di scena a ripetizione: al 79' gol di testa di Klose, complice un'uscita azzardata del portiere turco;  pareggio del 2-2 con Senturk all'86' ma al 90' la doccia fredda con un gol di Lham con una difesa turca fermissima.


Terim. Ci ha creduto. Non aveva nulla da perdere ed ha sistemato bene la squadra in campo. Ha caricato i giocatori che erano concentratissimi. Il giorno prima della partita ha affermato Non esistono i miracoli nel calcio, esiste solo il lavoro, io non credo ai miracoli, aveva ragione il Cielo va scomodato per qualcosa di più importante. Comunque ha guidato la squadra da Imperatore. Voto 7

Turchia. In questa partita hanno giocato meglio che nelle altre, ma sono stati sconfitti nella modalità che era stata loro sempre favorevole, quella del gol in zona Cesarini. Per l'impegno e la tenacia un buon giudizio a tutti i giocatori. voto 7

Germania. Ha giocato male e subito i turchi, l'unica buona giocata con una bella triangolazione è stata quella del gol della vittoria. É vero che chi vince ha sempre ragione, ma....  voto 6

Lehmann. Nel primo gol la palla gli è passata sotto le gambe, scusato perchè il tiro era ravvicinato; ancora un po' si faceva sorprendere da un tiro a pallonetto su punizione da 40 metri. Sul secondo gol si è inginocchiato sprofondando nell'erba. Assomiglia proprio a Buffon o Casillas. Voto 5

Schweinsteiger. Il migliore dei tedeschi con un primo tempo in cui ha corso come un forsennato coprendo e provando a costruire. Bello il gol d'esterno. Piede di velluto. Voto 7

Wurstel contro kebab. Indovinate:  qual è il piatto che ha vinto dentro e fuori dallo stadio ?

Rai. Nel secondo tempo per  ben due volte è saltato il segnale video internazionale e ci siamo dovuti sorbire lo studio (impreparato) di Bartoletti e & Co. Il gol di Klose  del 2-1 lo abbiamo rivisto a fine partita. Sicuramente è stato un problema non dovuto alla Rai in quanto il segnale video della partita viene fornito dal broadcaster che produce l'evento. Strano che siano invece saltate le linee audio di riserva, ma non è stato un male, visto che l'ispirato di turno ha mandato in onda (meglio tardi che mai) l'audio della radiocronaca di Emanuele Dotto. Cerqueti e Collovati sono riapparsi sul gol del 2-2 turco, peccato potevano lasciarli dormire. Voto 5,5
 



© Riproduzione Riservata.
 
COMMENTI
26/06/2008 - Pagelle 2 (Giuseppe Crippa)

Provvedo subito: Buffon ha dichiarato di essersi solo affidato all’istinto nel parare i rigori della Spagna. Casillas invece ha detto di aver studiato dove tirano più frequentemente i rigori gli azzurri: la differenza si è vista. Ovviamente il paragone era ironico, almeno per quanto riguarda Casillas… scherzo: per entrambi!

 
26/06/2008 - Pagelle (Giovanni Capizzi)

Mah... Non comprendo il paragone con Buffon, se era ironico è un'ironia molto criptica se era serio si indichi almeno un errore commesso da Buffon in questo europeo.