BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Moto GP/ Ad Assen detta legge ancora Stoner, Valentino Rossi secondo a 7 decimi

In Olanda Casey Stoner trionfa nelle prime prove libere e rifila 7 decimi a Valentino Rossi e 8 a Colin Edwards

Si riparte da dove avevamo lasciato: da Casey Stoner. L’australiano di casa Ducati, nelle prime prove libere del Granpremio d’Olanda, che si disputerà sabato sul mitico circuito di Assen, si piazza subito là davanti (1'36"569), rifilando 7 decimi a Valentino Rossi e 8 a Colin Edwards. Per la gara, (in Olanda, come da tradizione, il granpremio si disputa al sabato) si prospetta un’altra giornata trionfale per il centauro australiano: il campione del mondo in carica è sceso in pista determinato come al solito, facendo registrare subito tempi stratosferici, dimostrando così di aver ritrovato il giusto feeling con la sua Ducati Desmodieci GP8 aggiornata con una nuova centralina elettronica. Nulla da fare per tutti gli altri, che si sono dovuti accontentare della lotta per la seconda posizione: a spuntarla è stato Valentino Rossi, seguito da Colin Edwards con la Yamaha del team Tech3 gommata Michelin, unici due, insieme ovviamente al marziano Stoner, ad essere scesi sotto il muro dell’1’37”. 
Quarto tempo per Nichy Hayden, in sella alla Honda spinta dal motore a valvole pneumatiche, seguito da un ottimo Alex De Angelis con la Honda del team Gresini e dal compagno di squadra Nakano. Solo nono lo spagnolo Dani Pedrosa, a più di un secondo da Stoner.
Brutta giornata, invece, per Loris Capirossi: il pilota della Suzuki, al rientro dopo l’infortunio alla mano destra che lo aveva costretto a disertare la gara di Donington, è stato catapultato dalla sua moto, andando a sbattere violentemente sull’asfalto: ferita all’avanbraccio e grosso punto interrogativo sulla sua partecipazione alle qualifiche di domani.
Giovedì nero per Marco Melandri che, con il tempo di 1'39"214, a oltre 3 secondi dalla prestazione del suo compagno di scuderia Stoner, chiude in ultima posizione: per il pilota ravennate la situazione si fa sempre più complessa, con l’ombra dell’esonero che si fa sempre più minacciosa.

Prove Libere 1

1 C. Stoner (Aus-Ducati) 1'36"569
2 N. Hayden (Usa-Honda Repsol) 1'37"186
3 D. Pedrosa (Spa-Honda)    1'37"398
4 C. Edwards (USA-Yamaha Tech3) 1'37"437
5 A. De Angelis (RSM-Honda Gresini) 1'37"470
6 V. Rossi (Ita-Yamaha Fiat) 1'37"480
7 A. Dovizioso (Ita-Honda) 1'37"507
9 S. Nakano (Jpn-Honda) 1'37"821
10 R. De Puniet (Honda) 1'37"951

Prove Libere 2

1 C. Stoner (Aus-Ducati) 1'36"087
2 V. Rossi (Ita-Yamaha Fiat) 1'36"819 + 0"732
3 C. Edwards (USA-Yamaha Tech3) 1’28”969+ 0"844
4 N. Hayden (Usa-Honda Repsol) 1'37"012 + 0"925
5 A. De Angelis (RSM-Honda Gresini) 1'37"126 + 1"039
6 S. Nakano (Honda) 1'37"137 + 1"050
7 R. De Puniet (Honda) 1'37"187     + 1"100
8 J. Hopkins (Usa-Kawasaki) 1'37"251 + 1"164
9 D. Pedrosa (Spa-Honda Repsol) 1'37"280     + 1"193
10 C. Vermeulen (AUS-Suzuki Rizla) 1'37"282 + 1"195

Gli orari per il Gran Premio

Venerdì 27 giugno
11.00-11:00 MotoGP Prove Libere 3
14.00-15:00 MotoGP Qualifiche

Sabato 28 giugno
11.00 Gara Classe 125
12.15 Gara Classe 250
14.00 Gara MotoGP
 

© Riproduzione Riservata.