BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Palacio e Fornaroli, due nomi per il nuovo Napoli

Pubblicazione:giovedì 26 giugno 2008

All'Hotel Hilton arriva Bruno Fornaroli, formidabile attaccante uruguayo che piace a tanti club di serie A ed è in Italia, oltre che per ritirare il passaporto comunitario, per trovare un ingaggio: "Il mio modello è Pippo Inzaghi" ha spiegato la punta del Nacional. "Il Napoli? Sarebbe un sogno, vorrei poter giocare con il mio connazionale Gargano" ha poi aggiunto Fornaroli: l'intervista completa nel corso. Per quanto riguarda la corsi sinistra, il Napoli è interessato all'esterno sinistro Bonanni, rientrato alla Sampdoria dopo il prestito al Bari.
 

In attacco il Livorno chiede troppo per Diamanti, Garics e Dalla Bona, invece, rappresentano le possibili contropartite al Chievo per il nigeriano Obinna. Intervistato dai nostri microfoni circa la possibilità da parte di Rodrigo Palacio di vestire la casacca azzurra, il noto procuratore Jorge Cysterpiller ha sentenziato: "Per ora non ho avuto mandato da parte del Napoli a trattare".
Bugie che si rincorrono sul filo, titolo mai più che adatto ad una nuova ed eventuale pellicola del patron De Laurentiis. il giocatore del Boca, infatti, è virtualmente legato al Barcellonasoltanto fino alla mezzanotte del 30 giugno.
A partire da martedi 1 luglio il Napoli sferrerà l'attacco fatale all'argentino con il codino al quale la Lazio sembra aver rinunciato.
Il Boca, trattando con il Barça, e conoscendo il desiderio principe del ragazzo di disputare la Liga ha chiesto ben 20 milioni di euro.
I 40 miliardi del vecchio conio non rappresenterebbero un ostacolo per gli azulgrana, ma è ferma volontà della dirigenza non arrivare al massimo alla metà della cifra richiesta, almeno non prima di aver venduto Ronaldinho.
Da martedi prossimo il Napoli può fare suo il giocatore con 14 milioni di euro; somma equilibrata tra le richieste sudamericane e le casse generose di Pierpaolo Marino.
Il tridente Lavezzi-Denis-Palacio già infiamma il moto perpetuo della fantasia partenopea.



© Riproduzione Riservata.