BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Milan, Ronaldinho torna il primo obiettivo

Pubblicazione:

Non sappiamo se sia stata la mobilitazione dei supporter rossoneri, la cui delusione per la debole campagna acquisti del Milan aveva portato nei giorni scorsi a manifestare piò o meno pacificamente, il proprio dissenso. Fattosta che la dirigenza di via Turati è tornata in questi giorni a vagliare accuratamente l'ipotesi Ronaldinho per il reparto offensivo di Carlo Ancelotti, che ancora necessita di qualche rattoppo. L'acquisto dell'asso brasiliano era stato ventilato mesi fa, in concomitanza con la campagna elettorale del Premier, che si era espresso in modo molto favorevole nei confronti del talento del Barca. Dopo, il nulla. Il Milan era tornato a parlare di grandi nomi, prima Eto'o, poi Drogba, poi Adebayor, un'altalena continua che aveva innervosito i tifosi che, temendo che alla fine non si arrivasse a nulla, si erano innervositi. Soprattutto il fatto che Pep Guardiola, nuovo tecnico azulgrana, avesse praticamente messo in saldo l'ex pallone d'oro, aveva scosso gli animi del popolo rossonero che si domandava come mai il Milan avesse abbandonato quest'ipotesi.
 
Ieri invece il ritorno di fiamma, col procuratore del giocatore che ribadiva la volontà del suo assistito di trasferirsi a Milano, e le dichiarazioni del connazionale Kakà che sosteneva che, prima o poi, il suo compagno di reparto si sarebbe allenato con lui a Milanello. Oggi è Galliani a tornare allo scoperto, con dichiarazioni che non lasciano spazio ad ambiguità: "L'unica cosa che posso garantire è che il Milan farà di tutto per prendere un altro grande attaccante. Escludo che possano arrivare sia Adebayor che Ronaldinho, i costi sarebbero eccessivi. Ne è consapevole anche Ancelotti. Mercoledì abbiamo rifatto il punto. E Carlo è disposto ad allestire un Milan con Ronaldinho e senza Adebayor. Se sarebbe un acquisto gradito alla gente? Per strada non mi chiedono che di lui. E' chiaro però che il Barcellona deve prima abbassare le sue pretese".
 
Oltretutto in serata si è avolta una riunione importantissima a Barcellona tra Roberto Assis e la dirigenza blaugrana per decidere il futuro dell'attaccante.
E'probabile che l'ipotesi Nino non sia mai stata abbandonata da Galliani, che però strategicamente ha preferito glissare sul suo possibile acquisto sperando di farne abbassare la quotazione. Una volta sondato il terreno per altri attaccanti di prima fascia, e vista l'impossibilità di arrivare ad uno di questi senza un notevole sforzo economico, il Milan è tornato allo scoperto per il brasiliano, che ad oggi torna ad essere in pole position per la maglia rossonera.


© Riproduzione Riservata.