BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Agliardi saluta Palermo, al suo posto Amelia

Pubblicazione:venerdì 6 giugno 2008

Federico Agliardi saluta Palermo. Marco Amelia arriva a Palermo. Si apre la musica. Il valzer dei portieri è iniziato. Da una parte Federico Agliardi che vuole sentire la fiducia, dall’altra Marco Amelia. Il destino di questi due portieri dopo la parentesi in Under 21 sembra incrociarsi nuovamente. Le loro sorti sono praticamente legate. Marco Amelia al Milan, Marco Amelia alla Fiorentina, Marco Amelia al Palermo, Marco Amelia al Valencia. Il portiere del Livorno in questi ultimi anni ha vestito “virtualmente” diverse maglie, ma alla fine è sempre rimasto al suo posto.
Adesso, dopo la retrocessione del Livorno, si gioca a carte scoperte. L’estremo difensore lascia la Toscana destinazione Palermo: ha firmato un contratto di quattro anni. Oggi la notizia era stata data per certa da Maurizio Zamparini, poi evidentemente era successo qualcosa. Lo stesso direttore sportivo Rino Foschi aveva fatto capire che qualcosa si era rotto. Poi la situazione si è nuovamente sbloccata ed è arrivata la firma. Spinelli evidentemente aveva alzato la posta, ma del resto l’aveva fatto anche la scorsa estate quando all’orizzonte si era parlato di un possibile scambio con Agliardi. Il bresciano Federico Agliardi non è più pronto ad aspettare alla finestra le decisioni di una società che nell’ultimo periodo non gli ha certo dato fiducia. Agliardi (classe 1983) è uno dei portieri più promettenti italiani, tanto da guadagnarsi la stima di diversi addetti ai lavori nonché una chiamata in azzurro con Marcello Lippi e un interessamento del Milan per il dopo Dida. La sua carriera ha avuto alterne fortune, ma negli ultimi tre anni non ha nemmeno avuto la possibilità di esprimersi con continuità.
«Da parte mia – ha sottolineato Agliardi – non ci sono particolari problemi. Qui a Palermo mi trovo bene, voglio solo giocare con continuità».

Cosa cambia con l’arrivo di Amelia?

«Non cambia nulla. Avevo comunque intenzione di cambiare aria perché nell’ultimo periodo non ho più sentito la fiducia della società».

Ci sono delle squadre in pole position?

«No, aspettiamo che si definisca il quadro della serie A con il verdetto dei play off, poi vediamo».

L’ipotesi estero è da scartare?

«Non si scarta nulla, bisogna però avere mercato. La Spagna e l’Inghilterra mi piacerebbero, ma per il momento preferisco misurarmi nella serie A».

Fino al 2010 è un tesserato del Palermo. A gennaio doveva finire al Chievo, ma il veto di Zamparini ha interrotto le trattative. Adesso l’ipotesi veronese si fa ancora largo. Non è nemmeno da scartare l’ipotesi Lazio con la quale potrebbe svilupparsi uno scambio con Stendardo. Lo stesso Catania con il quasi sicuro addio di Ciro Polito potrebbe bussare alla porta dei cugini per Agliardi: sarebbe, però, da superare l’umore della curva. Nella girandola dei portieri Amelia potrebbe anche finire alla corte del Milan con Abbiati in rosanero. Anche Bologna è una destinazione ottimale, ma non si deve sottovalutare Gianluca Nani, il direttore sportivo del Brescia che l’anno prossimo seguirà il West Ham: potrebbe arrivare con un’offerta inglese. Agliardi e Amelia appartengono a quella nidiata di portieri (Curci e Mirante hanno fin qui dimostrato poco) che tanto aveva fatto sperare i tifosi. Ne sentiremo parlare.



© Riproduzione Riservata.