BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Juve: stretta finale per Xabi Alonso

I bianconeri cercano il tassello finale del centrocampo: i nomi di Xabi Alonso e di Aquilani (da vincere la concorrenza dell’Inter) sono sul taccuino dei dirigenti. In settimana si decide per il basco. Trezeguet resta. Se parte Iaquinta, arriva Quagliarella

Xabi Alonso parla già da juventino, ma il contratto ancora non c’è. Lunedì i dirigenti bianconeri incontrano quelli del Liverpool, ma è innegabile che i tentennamenti degli ultimi giorni potrebbero far naufragare la trattativa. Il basco ha scelto la Juve, ma i Reds alzano la posta: vogliono 20 milioni di euro per il cartellino del giocatore. È probabile che si chiuda a 18. Nel frattempo la Juve continua a sondare la pista Aquilani. Il centrocampista della nazionale non ha ancora rinnovato, perché forse preoccupato dal futuro assetto societario. Alla guida dell’A.S. Roma resta la famiglia Sensi: con quali obiettivi, con quali programmi? E il futuro di Spalletti? Le sirene inglesi che lo accreditano sulla panchina del Chelsea sono sempre più insistenti. La Juve potrebbe giocare la carta Iaquinta come pedina di scambio, anche se Ranieri non vuole privarsi del tutto di un jolly offensivo. Dal ritiro azzurro in Austria Del Piero ha consigliato l’acquisto di entrambi, ma onestamente pare difficile. La Juve deve anche definire la cessione di Tiago all’Atletico Madrid. Alla fine arriverà Xabi Alonso. Per quanto riguarda Aquilani i bianconeri devono stare attenti all’Inter: i nerazzurri non hanno mai fatto mistero di apprezzare il romanista e possono mettere sul piatto della bilancia un assegno ben più pesante. Nella zona centrale del campo il d.s. Secco segue anche le evoluzioni della vicenda Hamsyk, l’erede designato di Pavel Nedved. I rumors sono sempre più insistenti, del resto la Juve si è rivolta ai campani anche per Fabiano Santacroce, difensore eclettico e con molta personalità. I bianconeri potrebbero inserire come contro-partita il napoletano Palladino, Marchisio e Criscito. Per il reparto difensivo si segue anche Campagnaro della Samp, anche in questo caso le tre pedine da muovere sono quelle elencate in precedenza. Sulla corsia di sinistra Grosso ha smentito ogni contatto, ma non avrebbe potuto fare diversamente: prima deve valutare il nuovo corso tecnico del Lione. Resta aperta anche l’ipotesi di impiegare Chiellini a sinistra: Ranieri si fida molto di Mellberg, che i tifosi potranno ammirare in questi giorni al centro della difesa svedese. L’impegno in Champions richiede anche la presenza di un vice Buffon con una maggiore esperienza internazionale: Antonioli del Bologna o il ritorno di Chimenti possono essere le soluzioni. Difficile che riprenda corpo la pista Pagliuca, già tramontata la passata stagione. In attacco se dovesse partire Iaquinta, è pronto l’assalto a Quagliarella. Trezeguet, invece, ha deciso di restare.

© Riproduzione Riservata.