BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Il Napoli non si ferma: Pasqual e Tavano i prossimi obiettivi

Pubblicazione:martedì 1 luglio 2008
Il 3 luglio gli uomini di Reja saranno a disposizione del tecnico per il ritiro in Austria e il dg Marino vuole chiudere le ultime trattative ancora in corso dopo l'ottima campagan acquisti sin qui svolta. Oltre a Martinez, che il 5 luglio diventerà comunitario e il Napoli potrà ottenere per circa 2,5 milioni di euro, la dirigenza partenopea sta lavorando per trovare un attaccante come alternativa a Lavezzi e un esterno sinistro.  
 
Sfumato l'arrivo di Diamanti per le eccessive richieste del presidente Spinelli ("Non faccio mercato sulle riserve di una retrocessa. Preferisco tenermi De Zerbi" sono state le eloquenti parole del direttore genaerale), per il ruolo di esterno sinistro oltre a Castellini (la trattativa è quasi arenata) c'è il nome di Luciano Zauri. Il capitano della Lazio è considerato da Reja l'ideale nel suo 3-5-2 viste le buone qualità in fase difensiva e considerando che a destra c'è l'offensivo Maggio. Una carta per arrivare al difensore laziale è Domizzi, sempre più lontano dal Genoa: le parti sono lontane, Preziosi ha già investito i soldi ricavati dalle cessioni di Borriello e Konko e non può fare uno sforzo ulteriore. Altra possibilità per cercare di accontentare Domizzi che vuole andare via sarebbe uno scambio alla pari con Pasqual della Fiorentina. Il giocatore è chiuso da Vargas e Gobbi e, quindi, potrebbe essere un'operazione ideale per entrambi i club. Nelle ultime ore è poi partito l'assalto a Pasqual della Fiorentina, giocatore che la società dichiara incedibile pur essendo stretto tra i nuovi acquisti viola.
 
Il nome ritornato di moda è quello di Iaquinta: ma la trattativa al massimo potrebbe esserci a Uefa raggiunta per fare il salto di qualità nel doppio impegno. Calaiò è sempre vicino al Siena, l'attaccante però potrebbe rimanere per l'Intertoto. Sempre in uscita Garics andrà in prestito per giocare con continuità: lo ha confermato il presidente De Laurentiis in prima persona. Atalanta, Torino o Chievo le destinazioni possibili. Tavano resta comunque l'ipotesi più suggestiva, anche se Spinelli continua a dichiararlo incedibile e i rapporti tra le due società sembrano essersi incrinati.
 
Pierpaolo Marino è comunque fiducioso: "Partiamo con il ritiro con un gruppo competitivo e tanta voglia di far bene. Denis? Ho parlato con lui, non vede l'ora di iniziare. Vedrete che coppia col pocho". Il dg ha poi commentato duramente alcuni casi che hanno interessato il Napoli in questo mercato, come ad esempio quello del giovane Trotta: "Non possiamo mettere 400 minorenni sotto contratto. Sono rimasto colpito dall'ingratitudine della famiglia. Appena saputo della richiesta, ho offerto un contratto come si fa per i 19enni, ma evidentemente avevano già firmato. E poi vi raccomando l'etica del Manchester City. Buttano milioni di euro in ingaggi di giocatori subito scaricati come Bianchi, poi cercano di rimediare facendo rapine".

 



© Riproduzione Riservata.