BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Genoa: ballottaggio in difesa tra Dainelli e Domizzi

I rossoblù non mollano la presa sul difensore centrale del Napoli, ma non abbandona la pista del giocatore della Fiorentina: se Burdisso va a Firenze, Dainelli è libero per il Genoa.

Il Genoa non molla la presa su Domizzi:. Il difensore del Napoli era stato pagato dai partenopei tre milioni, ora lo vogliono rivendere a otto. A queste cifre la trattativa diventa durissima, ma dalla Liguria le intenzioni di acquistare non mancano. Ieri a Napoli si è sparsa la voce che la trattativa per Domizzi fosse stata chiusa dopo un rilancio del Genoa fino a 7,5 milioni: falso. «Siamo ancora fermi alla situazione di dieci giorni fa - confida Danilo Caravello, agente del difensore - C'è una richiesta del Napoli che non è ancora stata soddisfatta». Non lo sarà mai, a quelle condizioni. Però il Grifone punta sul fatto che Domizzi vuole lasciare Napoli e il Sud per motivi personali, e la società partenopea non può tirare troppo la corda. Certo, c'è la concorrenza della Lazio, società nella quale Domizzi è cresciuto e per la quale tifa, ma Lotito non sembra intenzionato a versare otto milioni.

Anche Dainelli in ballottaggio - Il Genoa sembra aver ristretto la scelta per il centrale fra il difensore romano e Dario Dainelli: per Thiago Silva le remore sono legate al fatto che parteciperà alle Olimpiadi saltando la preparazione, fase delicatissima in assoluto, ma in particolare per uno straniero che non conosce il modo di giocare in un altro campionato e gli schemi della squadra; per Ghionea c'è il problema di Gigi Becali, presidente della Steaua che non sembra intenzionato a mantenere la parola di liberarlo ad appena un milione in caso di scudetto mancato: il massimo dirigente, anzi, vuole trattenerlo ancora un anno a Bucarest.

Questione “fiorentina” - Il Genoa non ha fretta e può aspettare. Anche perché la Fiorentina è molto attiva nel tentare di reperire un difensore, e arrivare a Burdisso non sembra più cosa impossibile: l'argentino a Firenze libererebbe Dainelli in rossoblù. La società preferirebbe consegnare a Gasperini la squadra già completa per permettere al tecnico di lavorare nelle condizioni migliori fin dal primo giorno di ritiro, ma la dirigenza preferisce attendere il ritorno del tecnico per fare con lui le opportune valutazioni. Non resta che aspettare.

Ranocchia e Olivera - Oggi sarà ratificato l'acquisto di Andrea Ranocchia (20 anni) dall'Arezzo: 1,8 milioni il prezzo per la comproprietà, con diritto di riscatto dell'altra metà che il Genoa potrà far valere già a gennaio. Il difensore, compagno di Criscito e Bocchetti nell'avventura olimpica, sarà poi girato in prestito al Livorno per fare esperienza: Leonardo Acori, neo tecnico amaranto, è un suo grande estimatore. Sabato invece sbarcherà in Italia l'uruguayano Ruben Olivera. Arriverà a parametro zero, dopo che la Juventus ha acconsentito a svincolarlo.

Foschi - Per quanto riguarda Rino Foschi, ieri il ds era all'AtaHotel Quark di Milano, dove si svolgono le trattative, ma per ora solo in qualità di osservatore. Si legherà al Genoa ufficialmente soltanto la prossima settimana, dopo aver incontrato Gasperini che domenica rientra dalle vacanze in Brasile. Nel suo staff, in qualità di osservatori, ci sono due ex genoani: Mario Faccenda e Beppe Corti.

© Riproduzione Riservata.