BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Fiore, Ferrari, Corradi: grandi nomi per piccole squadre

Il mercato dei club di piccola-media fascia è attivissimo
Milan, Inter, Roma, Juve si sfidano a colpi di nomi altisonanti. Ma le "piccole" non stanno a guardare. Certo, i budget sono diversi e gli obiettivi di conseguenza vanno adeguati alle disponibilità economiche. Ma questo rende il lavoro degli operatori di mercato delle squadre di piccolo-media fascia ancora più prezioso: a loro spetta il compito di individuare gli uomini giusti per i loro club, nella marea di svincolati, malcontenti e parametri zero. Non è detto però che anche le squadre minori non possano alzare il tiro e cercare il bersaglio grosso.
 
O magari tentare l'"operazione nostalgia" mettendo sotto contrato qualche grande ex, giocatori un po' in la con gli anni che però garantiscono ancora qualità ed esperienza. Il Cagliari vuole proprio qualità in mezzo al campo e pare che il club sardo possa trovarla nei piedi di Stefano Fiore (33). Tra gli isolani e l'ex giocatore di Lazio e Udinese ci sono già dei contatti e l'affare non è impossibile da realizzare. Fiore, l'anno scorso a Mantova, sarebbe felice di far ritorno nella massima categoria e con la propria esperienza potrebbe fornire un contributo determinante alla salvezza del Cagliari.
 
La neo promossa Bologna invece, che per l'attacco punta sempre più su Riccardo Zampagna, viste anche le difficoltà per arrivare ad Okaka, per il reparto arretrato, oltre a quello di Stendardo, sta seguendo un nome nuovo: si tratta di Matteo Ferrari, da poco svincolatosi dalla Roma ed ancora senza squadra dopo essere stato accostato a Fiorentina e Inter.
 
Ancora più in altro punta la Reggina. Il club amaranto starebbe pensando Bernardo Corradi, tesserato dal Manchester City ma poco propenso ad intrapendere nuovamente l'avventura inglese. La trattativa, comunque, potrebbe incontrare qualche ostacolo di natura economica, in quanto i Citizens vogliono monetizzare al meglio la cessione del calciatore senese. Il suo agente, Roggi, non si sbilancia, definendo la Reggina "destinazione gradita"; il diretto interessato, invece, scalpita: Bernardo Corradi vuole l'Italia e spera sempre più in un trasferimento in Calabria: "Contatti ci sono stati, è stato Foti stesso a chiamarmi. E' uno dei pochi presidenti nel calcio a fare tutto da solo...La cosa principale, però, è che il Manchester City mi liberi. Prima di quel momento, non posso prendere accordi con nessuno. Domani avrò un colloquio con il tecnico e i dirigenti, vedremo cosa decideranno. Da parte mia ho fatto presente che voglio tornare in Italia".
© Riproduzione Riservata.