BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Roma, il sogno è Mutu, la realtà si chiama Borriello, Baptista, Neves

Pubblicazione:sabato 12 luglio 2008

Archiviata la pratica relativa alla cessione di Mancini all’Inter, il club giallorosso dedicherà i restanti 50 giorni di mercato all’acquisto di un attaccante. L'Inter, per l'acquisizione del verdeoro, verserà alla famiglia Sensi 13 milioni e gli introiti di tre amichevoli, che garantiranno in ogni caso 500mila euro cadauna. Totale? 14,5 milioni per un tesserato in scadenza l’anno successivo. Un capolavoro. Le parti apporranno le firme sulla documentazione dopo il week-end, al ritorno del brasiliano in Italia.
 
Pradè, ora, con tali cifre cercherà di accontentare Spalletti e, da oggi ufficialmente, anche Totti. Ad ogni modo, la punta di Calinesti rientrerà in Italia, dopo le vacanze, il 14 luglio. Ed entro breve tempo deciderà la maglia da indossare nelle prossime stagioni. La scelta non sarà semplice. Gradirà maggiormente il viola o il giallorosso? Rinnoverà il contratto con Viale Fanti per circa due milioni netti o avrà intenzione di accasarsi a Trigoria, andando a percepire quasi tre milioni? In Toscana sono sempre più convinti che l’ex Chelsea resterà in riva all’Arno. «Mutu? È una questione di giorni. Credo di non avere nessun dubbio in merito», ha spiegato Della Valle — ai microfoni di Radio Blu — a margine della presentazione della Fiorentina. Al coro si è aggiunto anche Corvino. «Non pensiamo che Adrian vada via. Accetterà il nostro prolungamento. I calciatori devono capire che abbiamo degli equilibri che non possiamo smuovere. Se questo non venisse compreso, dovremmo prendere in considerazione altre», le parole del già ds del Lecce. La prossima settimana, con tutta probabilità, sarà molto importante, se non decisiva, per la nascita e lo sviluppo di una trattativa. Le posizioni sono chiare. La società di Firenze potrebbe chiedere almeno 20 milioni di euro, per il suo numero 10; quella romana sarebbe in grado di spenderne non più di 18/19.

 Il direttore sportivo giallorosso non dimentica, però, altre soluzioni per il reparto offensivo. Huntelaar — scrive Marca — sarebbe diretto verso il Real Madrid, mentre Pavlyucenko, per ora, appare lontano dalla Capitale, sebbene sia valutato — secondo il Corriere dello Sport — circa 14 milioni. Un prezzo più che abbordabile per le tasche del Fulvio Bernardini. Sulla lista del tecnico di Certaldo figurano anche i nomi di Júlio Baptista e Borriello. Il primo ha intenzione di allontanarsi dalla Spagna. Il Real lo lascerebbero partire in prestito o, a titolo definitivo, per una dozzina di milioni. Anche perché la Bestia, poi, non avrebbe problemi ad accettare lo stipendio che i dirigenti romanisti gli proporrebbero. Il rossonero, invece, è considerato è una valida alternativa.
L’agente dell’ex genoano, Tiberio Cavalleri è intervenuto sulla situazione del suo assistito: “Sono rimasto alle parole di Galliani, quando ha deciso di riscattare Borriello, che prevedevano Borriello come punto fondamentale. Leggo anch'io di Adebayor, Drogba, Shevchenko, ma ad oggi non c'è nulla di certo”. Alla domanda se Borriello rimarrebbe anche in caso di arrivo di un’altra punta, l’agente del giocatore risponde: “Mi sembra evidente che sarebbe una situazione difficile e abbastanza sorprendente perchè vorrebbe dire che le strategie sono cambiate. Borriello ha fatto una campionato strepitoso. Se fosse proveniente ad esempio dal Valencia ci sarebbe altra considerazione. Devo dire però che il Milan ha fatto di tutto per portarlo a casa, gli ha fatto un contratto importante. Non so come questo si possa conciliare con il valutare altri acquisti. L'obiettivo era quello di giocarsi un posto con Inzaghi. Il programma della società era quello di giocare con una punta centrale e due mezzepunte. Credo che poi le strategie siano cambiate. Allora sono arrivati nuovi nomi. Borriello ha sempre pensato che sarebbe stato inutile tornare al Milan per fare la terza o quarta punta. Bisognerà ragionare con buon senso, ma si troverà una soluzione.
Un'ultima suggestione per l'attacco è rappresentata dal brasiliano 23enne Thiago Neves, attaccante del Fluminense. Su un suo trasferimento nella capitale si espone il suo procuratore, Fabrizio Ferrari: “Thiago Neves gradirebbe la Roma, chi è che non la vorrebbe? E' pronto per il grande salto di qualità”. Costo dell'operazione? 10-12 milioni e l'affare si chiude. Il costo dell'ingaggio ampiamente dentro i parametri fissati da Trigoria.
Se ne riparlerà, comunque, ad agosto inoltrato. Il difensore Royston Drenthe viene indicato — dal quotidiano AS — come un possibile obiettivo in Casa Roma. Voci estive. Fino ad ora. Nei prossimi giorni Brighi dovrebbe rinnovare il legame al club dei Sensi, mentre Antunes decidere la squadra con la quale giocare durante la stagione futura. Lecce e Racing Santander (destinazione gradita al giocatore) sono le possibili destinazioni. Ancora del tutto ferma il trasferimento di Okaka al Bologna. Non c’è fretta. Mancano 1200 ore al termine del calciomercato…
 



© Riproduzione Riservata.