BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Inter: Vieira chiama Lampard, ma arriverà solo nel 2009

Pubblicazione:

Dopo Josè Mourinho è il turno di Patrick Vieira. Ieri il francese ha rilasciato un'intervista al Sunday Mirror dove si è dilungato nel nuovo sport dell'estate, la sviolinata pro-Lampard: "Sarà una grande sfida per lui perché ha già vinto tutto quello che c'era da vincere al Chelsea, dove è un simbolo. E' un giocatore fantastico e io voglio giocare con elementi della sua classe. Credo si adatterà benissimo al calcio italiano, perché un campione può giocare ovunque e lui lo è di sicuro. Se Frank viene all'Inter, saremo ancora più forti. Vogliamo vincere un altro scudetto e la Champions League e più giocatori bravi abbiamo, più possibilità ci sono di riuscirci".
 
Ma dall'Inghilterra rimbalza anche la notizia che il centrocampista inglese firmerà con l'Inter solo a gennaio. L'1 gennaio 2009 per la precisione, quando Lampard sarà libero di firmare un pre-contratto con l'Inter di 4 anni a 160.000 sterline (poco meno di 200.000 euro) a settimana e di lasciare così il Chelsea da lì a sei mesi, gratis. Roman Abramovich sarebbe dunque pronto a buttare 16 milioni di sterline (quasi 20 milioni di euro) pur di non darla vinta a Lampard e, soprattutto, a Josè Mourinho. Tanto, infatti, costerà al Chelsea l'ultimo anno Blues del centrocampista, visto che non beccherà un penny dei 10 milioni di sterline (12,5 milioni di euro) che l'Inter era disposta a pagare e dovrà pure sborsarne 6,1 milioni (poco meno di 7,7 milioni di euro) per l'ingaggio. "Roman non cambierà idea su questo punto - ha raccontato una fonte Blues al tabloid News of the World - e del resto perché dovrebbe? È una questione di principio. Lampard è uno dei nostri migliori giocatori e lui vuole che resti, per questo gli ha fatto una proposta di rinnovo del contratto davvero molto, molto buona (29 milioni di sterline, oltre 36 milioni di euro, per 4 anni, ndr) e ancora adesso noi speriamo che la accetti".
 
Chi invece ha cercato di allontanare Frank da Milano è stato Dennis Bergkamp, uno che per la verità all'Inter non è che abbia lasciato dei ricordi così buoni. Sempre sul Sunday Mirror l'olandese ha rievocato il periodo in nerazzurro, definendolo "il peggiore della sua carriera". Anzi, di più. "Un inferno". E poco importa se veniva pagato fior di milioni e viveva in una villa da sogno sul lago di Como. "Una volta che hai giocato in Premier League - ha detto Bergkamp - capisci che non c'è niente di meglio. E' difficile vedere qualcosa di bello nel campionato italiano, perchè lì non si gioca mai con la mentalità d'attacco. I tifosi si accontentano di un pareggio, che spesso considerano come una vittoria, perché conta solo il risultato. Anche io guardo il risultato, ovvio, ma un campione deve pensare anche allo stile di gioco".


© Riproduzione Riservata.