BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Napoli: per De Laurentis Hamsik vale 10 Iaquinta. Calaiò lascia gli azzurri per il Siena

I partenopei Pia, De Zerbi e Amodio vogliono rimanere in azzurro. De Laurentis alla Fifa per il caso Trotta. Poi c'è il fronte degli scontenti. 

Il presidente del Napoli De Laurentis esclude lo scambio Hamsik-Iaquinta: «Hamsik vale dieci volte Iaquinta. Per l'attacco vedremo, bisognerà capire come recupererà Zalayeta. Poi c'é anche Lavezzi che ha il problema delle Olimpiadi, e noi abbiamo una serie di partite. Lasciamoli andare tra un paio di giorni in ritiro e poi vediamo». E' un Napoli comunque che cercherà di operare sul mercato anche in uscita: «Abbiamo tanti giocatori - spiega De Laurentis - credo che poche squadre ne abbiano così tanti, dovremo sfoltire il numero, ma prima di sfoltire vediamo quali sono le nostre esigenze».

Calaiò al Siena – I toscani hanno centrato il colpo Calaiò. L'attaccante ventiseienne arriva dal Napoli in comproprietà libera con un investimento di 2 milioni e 300 mila euro.

Napoli vs Manchester per Trotta – Avrà un risvolto giudiziario il caso del quindicenne Marcello Trotta, ingaggiato dal Manchester City con un contratto di 4 anni. De Laurentis vuole chiedere il risarcimento dei danni patrimoniali e di immagine ai genitori del ragazzo. Il Napoli l'ha sospeso da ogni attività chiedendo alla Figc di estendere il provvedimento alle attività della Nazionale, è stato inolte chiesto alla Fifa di sanzionare il comportamento del City e non concedere il transfer a Trotta. Il giovane rimrrà comunque tesserato Napoli fino al 2012.

Per Contini c'é solo il Napoli - Ha trovato un ottimo ambiente e non pensa minimamente di andarsene. Napoli per lui è il top. Certo che se alla società dovesse arrivare qualche offerta clamorosa, allora se ne potrebbe anche parlare. Ma sarà il Napoli a valutare. Sono le parole sul difensore dei partenopei, Matteo Contini da parte del suo agente, Letterio Pino.

Ancora in azzurro - Sono quelli che negli anni scorsi non hanno combinato granchè in azzurro, tanto che dopo qualche stagione sono finiti in prestito altrove. Due di loro hanno deluso di più e dopo un campionato giocato con le magliette di altre squadre, sono ritornati alla casa madre chiedendo però una nuova fiducia. Si tratta di Ignacio Pia, di Roberto De Zerbi ed anche di Nicolas Amodio.

Scontenti - C'è il fronte degli scontenti nel Napoli, ed è anche abbastanza numeroso: Savini, Domizzi e Dalla Bona vogliono una soluzione immediata ai loro problemi, anche per evitare la partenza ormai prossima per il ritiro austriaco: Savini è deluso e amareggiato. Ritiene di aver dato molto al Napoli giocando in un ruolo non suo. Vuole l'adeguamento del contratto, prima di andare via. Puntano i piedi e minacciano di non partire per l'Austria, Maurizio Domizzi, Dalla Bona che non ha giocato mai. Si sentono fuori dal Napoli. Bucchi invece è stato categorico: «Io in ritiro non ci vado».

© Riproduzione Riservata.