BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PRELIMINARI CHAMPIONS/ La Juventus prepara la sua settimana europea

Tutti a disposizione per Ranieri. Due test importanti contro il Brondby e contro il Borussia Dortmund. Per il futuro si pensa a Van Persie come vice Nedved. Tiago in stand by così come Xabi Alonso    

A Vinovo si respira aria d’Europa. La Juve al completo riprende oggi gli allenamenti. Tutti a disposizione, anche Zebina rientra nel gruppo. In questa settimana la Juve è attesa da due incontri importanti con il Brondby il 23 e con il Borussia Dortmund il 26. Il primo obiettivo restano i preliminari di Champions League, un appuntamento molto importante per le casse della società. Ieri ha parlato Molinaro alla vigilia di una stagione nella quale la Juventus può contare su rinforzi importanti: «Sono arrivati diversi giocatori di esperienza e questo è un bene, ma per noi la cosa più importante è la base dello scorso anno. La differenza la farà come sempre la voglia di vincere dei nostri campioni. L’importante è che i nuovi arrivati si inseriscano al più presto nel gruppo». Tra i nuovi arrivati ci sarà anche Paolo De Ceglie, ora impegnato con la Nazionale Olimpica, ma presto in bianconero per contendere a Molinaro il posto da titolare sulla fascia sinistra.

In gruppo è arrivato anche Antonio Chimenti, il nuovo vice Buffon. Resta comunque ancora aperta la pista che porta ad Alex Manninger. Per quanto riguarda il centrocampo in prospettiva futura (stagione 2009-2010) si pensa come vice Nedved a Robin Van Persie, il talentuoso ventunenne olandese dell’Arsenal. La notizia è rimbalzata dall’Inghilterra. Per il momento sembra sfumare anche l’ipotesi Drenthe, il Real Madrid sembra predisposto a cederlo in prestito alla Fiorentna, che non è considerata una possibile antagonista in Europa dei madridisti. In stallo la posizione di Xabi Alonso: nella trattativa si è inserita anche l’Inter. Un milione di euro tra domanda (12 milioni di euro) e l’offerta (11 milione di euro) separa la Juve e l’Atl. Madrid. La differenza non è molta, ma la Juve vuole prima sincerarsi di avere il sostituto del portoghese.

© Riproduzione Riservata.