BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Inter, Quaresma a un passo. Muntari e Xabi Alonso le alternative a Lampard

Quaresma è sempre più vicino mentre si iniziano a valutare centrocampisti centrali nel caso Lampard non arrivasse: in "pole" Muntari e Xabi Alonso

Dovevano essere i giorni di Lampard e invece sono diventati quelli di Quaresma. Raffreddatasi la pista che porta al centrocampista del Chelsea, volato il Cina con la sua squadra, l'Inter è vicinissima a chiudere la trattativa per l'estrosa ala portoghese, proprio quella che qualche giorno fa sembrava la meno probabile. Il Porto chiedeva infatti una cifra astronomica, circa 40 milioni, ma ora sarebbe sceso a poco più di 20. L'attesa dei nerazzurri e la voglia di partire del giocatore, che nelle ultime 3 amichevoli ha giocato solo 20 minuti, complici malanni reali o presunti, saranno premiate, forse già in settimana. Per convincere Pinto da Costa, presidente del Porto, dovrebbero “bastare” 20 miloni più il prestito di Pelè.

Una settimana è il tempo dato a Lampard per prendere una posizione nei confronti del Chelsea. Se il giocatore non vorrà “strappare” arriverà a parametro zero il prossimo anno, ipotesi che anche Mourinho ha definito come la più probabile. Ma l'inter un centrocampista lo prenderà ugualmente. Piace molto Xabi Alonso: lo spagolo potrebbe garantire alla squadra quelle geometrie che in parte mancano: lo spagnolo si avvicina più di altri per caratteristiche al ruolo di regista puro. Ma nelle ultime ore da via Durini stanno spingendo forte du Sulley Muntari, 23enne ghanese attualmente al Portsmouth, ma che è cresciuto calcisticamente nell'Udinese, dove ha giocato 5 stagioni. Il giocatore del Ghana è potente e con una buona predisposizione al gol, ma le sue caratteristiche non rispondono esattamente all'iniezione di qualità in mezzo al campo con cui era stata concepita l'idea Lampard. In più il Porstmouth chiede ben 16 milioni di euro per il ragazzo (lo scorso anno ne aveva versati 12 nelle casse dell'udinese) quindi non sarebbe certo un acquisto a buon mercato. La trattativa sembrerebbe incomprensibile se Muntari non ricordasse per caratteristiche Essien, altro “pallino” di Mourinho che è però irraggiungibile.

© Riproduzione Riservata.