BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Fornaroli: felice di essere alla Samp con Cassano. In difesa si cerca Pratali

Il neo-acquisto si dice entusiasta all’idea di far coppia con il talento barese. Dall’Empoli potrebbe arrivare il centrale inseguito anche dal Torino

Bruno Fornaroli si è presentato a Genova per le visite mediche e le foto di rito, soddisfatto di vestire la maglia blucerchiata: «Avevo una voglia incredibile di giocare in serie A, per me essere qui a Genova è un sogno che si realizza: avrò la possibilità di cimentarmi in uno dei campionati più belli del mondo, sono felice. Quando è arrivata l'offerta della Sampdoria non mi è sembrato vero; ho accettato al volo, per me questa è la prima esperienza lontano dal mio paese e la farò giocando al fianco di uno come Cassano, tra i cinque giocatori più forti del mondo. Non so veramente esprimere la felicità che provo». Sono queste le dichiarazioni del neo-doriano riportate sul sito di Eurosport.
Il ds Marotta puntava al giocatore da tempo: «È stata una trattativa bella e non facile perché c'era molto interesse intorno a questo giocatore, ma alla fine il nostro progetto è piaciuto a Fornaroli che credo abbia una gran voglia di mettersi in mostra».
Ma il mercato non è chiuso e Francesco Pratali in blucerchiato è un'ipotesi che si fa sempre più concreta. Il centrale è un obiettivo di Marotta, che vanta ottimi rapporti con Vitale, il pari ruolo empolese. Due milioni di euro e la comproprietà del giovane Gianluigi Bianco potrebbero bastare per portare a Genova il difensore, inseguito anche dal Torino. Secondo indiscrezioni raccolte da calciomercato.com la pista granata si sarebbe spenta sul nascere, per gli attriti nati tra le due società per l'affare Pozzi che avrebbero pregiudicato anche la trattativa per il difensore.
Se la cessione alla Samp dovesse naufragare, Pratali sarebbe disposto a restare in Toscana, rispetto all'anno scorso i rapporti tra il giocatore e la dirigenza dell'Empoli sono molto più sereni.

© Riproduzione Riservata.