BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Fiorentina vicina a Burdisso, i retroscena del caso Arshavin

L'Inter condiziona l'operazione Burdisso ai viola: sconto sul giocatore in caso di mancato trasferimento di Mutu alla Roma. Arshavin? Tutto calcolato.

L'Inter pare che abbia macchinato tutto: come spiega Tuttomercatoweb, il club dui via Durini avrebbe condizionato la trattativa fra Fiorentina e Inter promettendo uno sconto per l'acquisto di Burdisso in caso di mancato trasferimento di Mutu in giallorosso. Retroscena da valutare senza innamorarsi troppo dell'idea, anche se Burdisso, che ieri ha segnato il primo gol stagionale dell'Inter, resta la prima richiesta di Prandelli e la Fiorentina ha ragionevoli possibilità di aggiudicarselo aggiungendo a Da Costa o Santana cinque milioni.

La pista Arshavin: tutto calcolato - Qualche rumors di mercato, qualche voce proveniente dall'est, e Firenzeviola.it si era messa subito al lavoro. Prima le conferme dallo Zenith, poi quelle del procuratore. L'agente di Arshavin, Dennis Lachter, del resto, in esclusiva a Firenzeviola.it, lo aveva confessato fra le righe. “Negli ultimi tempi è vero che una società italiana, fino a oggi mai nominata, si è fatta viva per Andrei”. Da qui le verifiche per stabilire se lo scenario fosse verosimile. Adesso è tutto chiaro. I viola, vicinissimi a perdere Adrian Mutu, avevano già il proprio asso nella manica. E il suo nome era quello della stella dei vincitori della Coppa Uefa, nonchè semifinalista con la Russia a Euro 2008. Era Arshavin, dunque, il nome individuato per il dopo Mutu, e se la questione non avesse preso la piega attuale a Firenze sarebbe arrivato il russo. Un retroscena che rende ancora più frenetiche le ultime giornate della Fiorentina. Mentre Mutu sembrava allontanarsi verso Roma, la Fiorentina pensava ad Arshavin. Ed aveva fatto già molto per portarlo a Firenze.

© Riproduzione Riservata.