BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Zampa: Roma imbattibile con Mutu e Baptista

L'opinionista tifoso giallorosso fa il punto sul mercato della Roma

In queste ore si decide il destino di Mutu. Com'è il clima a Roma?

A Roma c'è attesa. I tifosi non hanno nulla da rimproverare alla società, la Roma ha fatto quello che doveva e che poteva, ha fatto il massimo. Tra l'altro facendo un' offerta ufficiale, cosa che non capita spesso. C'è la volonta del giocatore di andare via, ora è un braccio di ferro tra Mutu e la dirigenza della Fiorentina. La Roma non può far altro che aspettare. Io finchè non vedo il giocatore firmare il contratto con la Fiorentina do ancora chance alla Roma di poter arrivare al giocatore, ma ora spetta solo a lui. Anche le mosse della Fiorentina sembra siano orientate in questo senso, passare la palla a lui per non veder ricadere la responsabilità dell'eventuale cessione sulla dirigenza. Insomma, i rapporti sono un po' tesi, ma finche non c'è la firma tutto è possibile. Anche perché se le cose rimangono così l'anno prossimo il rumeno potrà liberarsi con la clausola della Fifa, anche se potrebbe finire solo all'estero, e la società prenderebbe solo 5-6 milioni di euro mentre oggi incasserebbe un bel gruzzolo.

Con l'eventuale arrivo del rumeno si chiuderebbe il mercato della Roma? 

Quello di Mutu sarebbe un ottimo acquisto ma il mercato della Roma non finirà lì. Soprattutto per quanto riguarda l'attacco, anche perché il reparto difensivo è ormai assolutamente completo. Credo che la dirigenza possa prendere Julio Baptista. Se Spalletti mantenesse il modulo con due mediani: De Rossi e Pizarro o Aquilani, il brasiliano, che ricopre vari ruoli, potrebbe fare il trequartista spostando Perrotta a centrocampo. Con lui insomma ci sarebbero tante soluzioni per gestire la squadra e si potrebbe variare modulo. La Roma secondo me sta giustamente giocando su più tavoli, perché se dovesse sfumare l'affare Mutu dovrà rivolgersi altrove. Per forza di cose sta sondando il terreno in svariati modi ma la pista che porta a Baptista è quella più realistica e la società sta facendo di tutto per prendere il giocatore con un prestito oneroso, in modo da non avere un grande dispendio economico oggi,  ma in funzione dell'acquisto definitivo il prossimo anno. I rapporti tra Roma e Real sono buoni e anche il ragazzo pare sia interessato. In ogni caso non arriverà soltanto un giocatore.

E poi c'è ancora da risolvere la situazione di Aquilani. Tra l'altro si dice che nuovi importanti acquisti potrebbero incidere sulle scelte del giocatore...

Su Aquilani non c'è nulla di nuovo. Spero che entro la fine del mese si arrivi comunque ad una fumata bianca. Non credo che l'eventuale arrivo di Mutu potrebbe incidere perché il suo stipendio rimarrebbe sempre all'interno del tetto fissato. Sarebbe un ingaggio tipo quello di Mexes: 2,5 milioni più i premi. La Roma si è imposta questo limite, sforato solo dai top player che sono Totti e De Rossi, a parte i vecchi contratti di Panucci e Montella. Per il resto la Roma terrà questo come obiettivo con la possibilità di fare incrementare lo stipendio con vari bonus: più si vince più si guadagna, così si crea un obiettivo comune tra società e giocatori.

Indubbiamente la questione Aquilani è di natura economica: rispetto a quello che lui prende adesso è stato offerto un contratto da 1,6 milioni e lui vorrebbe arrivare ad un ingaggio ai livelli di Mexes. Ma anche qui, finchè non vedo il rinnovo del contratto da parte del giocatore non posso stare tranquillo. 

I tifosi giallorossi dunque possono ben sperare nella nuova Roma... 

Col doppio colpo sarebbe la squadra più forte del campionato e punterei qualsiasi cifra sulla vittoria della Roma. E' una squadra che avrebbe dovuto già vincere lo scorso anno, poi sappiamo tutti come è andata a finire con gli aiuti sfacciati all'Inter. Ha un gioco e un gruppo collaudato. L'Inter ha qualcosa di più a livello di organico, ma ha cambiato allenatore, quindi bisognerà vedere. Milan e Juventus l'anno scorso erano molto indietro. Si sono rafforzate ma non sarebbero comunque al livello della Roma con Mutu e Baptista. La Roma viene da anni buoni ma ora credo che la società sia orientata a fare il massimo, quest'anno ha una grande opportunità di andare a vincere lo scudetto.

© Riproduzione Riservata.