BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Roma, Mutu prende tempo: una mossa tattica? Sbarcato a Milano il manager di Bendtner

Pubblicazione:giovedì 3 luglio 2008

La Roma è al lavoro. In silenzio. Osserva e si comporta di conseguenza. Il club giallorosso studia con estrema attenzione i comportamenti di Mutu e del suo manager Alessandro Moggi. La Fiorentina ha proposto al romeno di firmare un rinnovo contrattuale, che lo porterebbe a guadagnare circa due milioni netti a stagione. Il fantasista ha preso tempo, rimandando di qualche giorno il suo rientro in Italia, dopo le vacanze americane. Una mossa tattica? Può essere. In ogni caso, tornerà a parlare probabilmente la prossima settimana con i dirigenti viola. Alla finestra, come detto, sono affacciati Spalletti & Co., che avrebbero intenzione di proporre alla punta di Calinesti un ingaggio da tre milioni netti annuali. A tali cifre, Mutu non farebbe fatica ad accettare. Il problema, però, si annida dalle parti di viale Fanti a Firenze. Lì, i Della Valle fisserebbero il prezzo del cartellino del fantasista, qualora volesserlo vendere, a 25 milioni circa. Troppi, ovviamente, per le tasche dei Sensi, che potrebbero arrivare a 18/20 anche grazie alla volontà del giocatore stesso.

 

Per portare a termine una siffatta operazione, Pradè dovrà ricevere i soldi provenienti dalla cessione di Mancini all’Inter. La richiesta romanista è nota e ammonta a 15 milioni cash. I nerazzurri, invece, hanno intenzione di spenderne cinque in meno, magari inserendo delle contropartite tecniche nella trattativa. I dirigenti delle due società si vedranno a breve. Forse già al consiglio federale in programma domani.

 

In attesa di capire il destino di Mutu, al Fulvio Bernardini tengono sotto controllo anche i movimenti di Júlio Baptista e di Huntelaar. Il Real Madrid lascerebbe partire il brasiliano in prestito o, definitivamente, per 12 milioni. La Roma, interessata non poco all’affare, potrebbe garantire alla Bestia uno stipendio di tre milioni netti, andando incontro alle esigenze del giocatore. Di contro, il giovane bomber olandese appare sempre più lontano. Oggi l'agente Fifa Vincenzo Morabito, ha fatto sapere che «i giallorossi non hanno i mezzi per soddisfare la domanda elevata dell'Ajax». Dunque, l’argomento verrà affrontato di nuovo ad agosto inoltrato. Forse.

 

Da non sottovalutare il giovane danese dell’Arsenal, Nicklas Bendtner, cui è interessato il tecnico di Certaldo. Nikola Juric, manager del ragazzo, è sbarcato nel Bel Paese ieri sera per proporre il suo assistito. Il ventenne danese vuole giocare di più e la Roma potrebbe essere la soluzione giusta. Arsene Wenger ha fatto sapere che vorrebbe cedere il centravanti solo a titolo definitivo, mentre la Roma vorrebbe prenderlo in prestito.

 

Da Trigoria partiranno, ad ogni modo, diverse pedine. Montella con tutta probabilità ritornerà in blucerchiato, mentre Zotti potrebbe accasarsi al Como. Antunes e Ferrari, invece, – racconta Il Messaggero – sarebbero richiesti da Celtic e Sampdoria. All’inizio della settimana prossima è possibile che Brighi decida di rimanere per (almeno) altri quattro anni nella Capitale. Con Aquilani ed il suo entourage verranno gettate le basi di un nuovo contratto tra venti giorni; vale a dire durante le fasi iniziali del ritiro. La campagna abbonamenti 2008/2009 in casa giallorossa dovrebbe iniziare lunedì prossimo, 7 luglio. La Roma è al lavoro, questo è sicuro.



© Riproduzione Riservata.