BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

AS ROMA/ Paolo Liguori: "Podolsky e Crespo nella mia Roma ideale"

Il mercato della Roma deve ancora iniziare, "Con due innesti di valore può diventare la squadra più equilibrata"

Chi conosce Paolo Liguori sa della sua smisurata passione per la Roma. Abbiamo chiesto al direttore di Tgcom  di fare il punto sul mercato dei giallorossi e di raccontarci gli acquisti che sogna.

Secondo lei ha ragione Totti quando dice che ora come ora la Roma è da quarto posto?

Totti non ha detto che la Roma è da quarto posto, ha detto che, sulla carta, la Roma ha davanti 3 squadre: l'Inter, che è sempre l'Inter, il Milan e la Juve che si sono rinforzate molto sul mercato. Sulla carta. La Roma, con l'eccezione di Riise, che può essere un ottimo acquisto, e Loria, non ha ancora comprato e ci sono i soldi di Mancini da investire.

Si sa per certo che gli acquisti saranno due. Secondo lei che profilo tecnico devono avere?

Non si sa se saranno due. Uno verrà di sicuro, e sarà il sostituto di Mancini, quindi il titolare della fascia sinistra, anche se in quel ruolo può adattarsi anche Vucinic. Deve essere un giocatore che si adatti agli schemi di Spalletti, che vada a scambiare al centro con Totti, e che abbia anche le caratteristiche della punta, non dimentichiamoci che la Roma stava prendendo Mutu. Il secondo giocatore, seguendo la politica di Spalletti, deve essere in grado di cambiare più ruoli nel suo gioco. Uno che possa fare la prima ma anche la seconda punta. Credo che questo acquisto si deciderà all'ultmo, guardando le oppurtunità del mercato, con un prestito, con scambi o comunque a prezzi molto convenienti.

Quali saranno secondo lei, realisticamente, i due acquisti della Roma?

Malouda potrebbe arrivare nel caso il Chelsea comprasse Robinho, ma forse è più probabile Afellay che è un giovane molto forte che mi piace molto. Per il seconodo c'è un ventaglio di nomi che va da Baptista a Crespo.

Con questi acquisti la Roma a che posizione in campionato potrà ambire?

Non sarebbe inferiore a nessuno. Perché la Roma è un meccanismo perfetto quando gira a mille. Spalletti cerca un giocatore che, oltre a Totti, possa risolvere le partite da solo, anche quando non tutto funziona alla perfezione. Mutu è un giocatore di questo tipo. Poi c'è da dire che nella Roma ci sono alcuni giocatori che sono delle scommesse aperte. Okaka, se esplodesse, potrebbe essere un altro Balotelli, lo stesso Esposito, su cui Spalletti ha fatto una scommessa, se tornasse quello di Cagliari, sarebbe un ottimo giocatore. Non si può mai dire.

Sogniamo, quali sono i due acquisti con cui la Roma potrebbe vincere Scudetto e Champions League?

Il rinnovo del contratto di Aquilani, l'arrivo di Podolski e quello di Crespo. Con questi giocatori la Roma sarebbe in assoluto la squadra più equilibrata.

© Riproduzione Riservata.