BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Gli infortuni e Moratti costringono la Juve all'assalto ad Aquilani

Gli infortuni muscolari di Marchionni e Zanetti riaprono la caccia a un centrocampista. Ritorna il nome di Aquilani, ma i bianconeri non hanno le disponibilità economiche per coprire le richieste della Roma: possono inserire una contropartita tecnica

Si cerca un centrocampista. Gli infortuni di Zanetti e Marchionni fanno tornare sul mercato la Juve. Non sono infortuni gravi ma in un momento topico della stagione allontanano i due giocatori dal campo fino a metà settembre: è stata confermata, infatti, la diagnosi di distrazione muscolare al terzo superiore della coscia destra. A questo si devono aggiungere le non perfette condizioni fisiche di Marchisio, anche se gli esami non hanno riscontrato particolari difficoltà, e di Poulsen, il cui programma di recupero sulla carta avrebbe dovuto essere più ponderato. Ricompare, sembra ormai una telenovela, il nome di Aquilani (espulso nella gara con il Tottenham) che non ha ancora rinnovato con la Roma. Certo i bianconeri non hanno 20 milioni di euro da offrire ai giallorossi, ma potrebbero pensare a qualche contropartita tecnica (la metà di Criscito più soldi). L’altro nome nuovo è quello del serbo del Lens Nenad Kovacevic. La società bianconera, che fin qui aveva aspettato di trovare una sistemazione ideale per Tiago, ha capito che non può più temporeggiare. Per il destino del portoghese verrà vagliata qualsiasi soluzione con la consapevolezza che sarà difficile strappare un’offerta economica adeguata (11 milioni di euro). Dopo l’Atletico Madrid e il Monaco si è fatto avanti anche il Fenerbahce, che però è più intenzionato a un prestito con diritto di riscatto. Il giocatore non gradisce la destinazione: tocca alla Juve convincerlo. Certo dopo aver rifiutato il trasferimento in gennaio al Tottenham il portoghese non può restare ai box un altro anno.

Intanto, il presidente dell'Inter, Massimo Moratti chiude da Lugano il discorso Stankovic: «La squadra è fatta. Stankovic resta». Le opzioni per il centrocampo bianconero sono sempre più ridotte.


Sale l’attesa per i preliminari di Champions di domani sera. Per la gara di andata del terzo turno preliminare all’Olimpico di Torino (inizio alle 20.45) sono già stati venduti 15mila biglietti. La Juve si sta preparando in maniera accurata. Il solo Knezevic, oltre ai due infortunati dell’ultima ora, ha lavorato a parte. In difesa è sicuro l’impiego di Molinaro con Chiellini e Legrottaglie al centro e Grygera sulla destra, mentre in mezzo al campo è scontata la coppia Poulsen-Sissoko con Camoranesi e Salihamidzic (squalificato Nedved) sulle fasce. Davanti il duo Trezeguet-Del Piero.

© Riproduzione Riservata.