BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

OLIMPIADI IN DIRETTA/ Marcia d'oro di Schwazer, pugni di bronzo di Picardi: le imprese azzurre

L'altoatesino trionfa nella lunga distanza con un vantaggio di due minuti sull'australiano Tallent. La boxe regala il bronzo nei pesi mosca. Tutti i risultati degli atleti italiani

schwazer_olimpiadiR375x255_22ago08.jpg(Foto)

L'impresa della mattinata, e forse anche della giornata, per i colori azzurri è firmata dal ventitreenne bolzanino Alex Schwazer, protagonista di una gara autorevolmente condotta, sempre in testa, e chiusa nel finale con il trionfale ingresso solitario nello stadio nazionale e con un vantaggio addirittura superiore ai due minuti sull'australiano Jared Tallent (argento) e di oltre tre minuti sul russo Denis Nizhegorodov (bronzo). Quella portata a casa da Schwazer è la settima medaglia d'oro conquistata dall'Italia a Pechino.

"Serenità, felicità, divertimento" - Sono le parole che Alex Schwazer ripete più spesso dopo la vittoria nella 50 km di marcia ai Giochi di Pechino. Il carabiniere altoatesino, nonostante le 3 ore e 37 minuti di gara (nuovo record olimpico), sembra avere appena finito una passeggiata nei boschi della sua Vipiteno anziché una delle prove più massacranti delle Olimpiadi: «Sono felice di fare questa attività, mi dà gioia marciare e penso che anche questo sia il segreto del mio successo».

Bronzo nei pesi mosca - E' invece di bronzo la medaglia (la ventitreesima conquistata complessiva per l'Italia) che il peso mosca Vincenzo Picardi porta a casa dal torneo olimpico di boxe, dopo la sconfitta in semifinale contro il tailandese Somjit Jonghjor. L'azzurro si dice comunque soddisfatto: «Ero stato sorteggiato in un girone di ferro - spiega - essere arrivato comunque così avanti nel tabellone e avere perso contro un avversario di questo livello ci può stare». Il pugile di Casoria spiega così la tattica: «Nel primo round ero riuscito a passare in vantaggio e credevo che attaccandolo sarei riuscito a farlo disunire. Ma nelle seguenti tre riprese lui è stato troppo superiore». Sul suo futuro, l'azzurro esclude il passaggio al professionismo: «Fare il prof in Italia oggi non conviene. Nelle Fiamme Oro sto lavorando bene e non vedo l'ora di rifarmi nei dilettanti. Magari ai Giochi di Londra 2012».

Russo in finale – Clemente Russo si è qualificato per la finale del torneo di boxe, categoria pesi massimi, ai Giochi olimpici di Pechino. Il pugile azzurro, oro ai Mondiali di Chicago nel 2007, ha battuto in semifinale l'americano Deontay Wilder col punteggio di 7-1. Nella finale per l'oro, domani alle 15.21 ora italiana, il pugile di Marcianise ritroverà il russo Rakhim Chakhkeiv, già battuto nella finale dei Mondiali dello scorso anno. Nella prima semifinale, Chakhkeiv aveva sconfitto il cubano Osmai Acosta Duarte 10-5.

Niente finale nella Bmx - Niente medaglia, invece, per Manuel De Vecchi, eliminato nelle semifinali del ciclismo bmx maschile, che ha quindi visto assegnato l'oro al lituano Maris Strombergs (argento e bronzo Usa con Mike Day e Donny Robinson). Le altre medaglie della mattinata - oro agli Usa nel beach-volley con Philip Dalhausser e Todd Rogers (argento e bronzo al Brasile con Fabio Magalhaes/Marcio Araujo e Ricardo Santos/Emanuel Rego) e doppietta della Francia nel ciclismo bmx femminile (con Anne-Caroline Chausson oro e Laetitia Le Corguille argento e il bronzo agli Usa con Jill Kintner).

Gli altri azzurri - Mauro Sarmiento si è qualificato per i quarti di finale del torneo olimpico maschile di taekwondo categoria 80 kg, Sara Corsini e Claudia Bertoli sono rispettivamente ventiduesima e trentunesima dopo le prime due prove del pentathlon moderno (tiro a segno e scherma). Battuto ai rigori dall'Australia nelle semifinali per il settimo/decimo posto, quello che una volta veniva chiamato Settebello di pallanuoto giocherà quindi domenica per il nono posto finale contro la perdente del match tra Germania e Grecia.

© Riproduzione Riservata.