BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

OLIMPIADI IN DIRETTA/ Due ori sfiorati: Idem seconda per 4 millesimi, Russo si inchina a Chakhiev

La Idem sfiora l'oro nel K1 500 dopo una grande rimonta. Russo si arrende in finale al russo Chakhiev

josefa_idemR375x255_23ago08.jpg (Foto)

Si chiude con due argenti che lasciano l'amaro in bocca la penultima giornata dei Giochi Olimpici di Pechino. Josefa Idem nel K1 500 ha infatti perso la medaglia più pregiata per soli 4 millesimi dopo una strepitosa volata. La Idem che tra un mese compirà 44 anni ha bissato così l'argento conquistato nel 2004 ad Atene. Per l'italo-tedesca si tratta della settima Olimpiade disputata e della quinta medaglia. A Los Angeles, nel 1984 la prima medaglia, un bronzo, quando ancora correva per la Germania. Anche Clemente Russo, che aveva l'occasione di vincere un oro nel pugilato a 20 anni dall'ultima vittoria azzurra di Parisi, non è riuscito a imporsi sul russo Chakhiev, che già aveva battuto lo scorso anno nella finale mondiale. Russo, che aveva condotto una splendida Olimpiade all'insegna della personalità e della spavalderia ha dovuto subire la lucida azione del pugile russo che si è imposto 4-2. Dopo il bronzo di Picardi all'Italia del pugilato manca solo la medagli apiù pregiata: ci proverà domani Cammarelle nella finale della categoria supermassimi.

© Riproduzione Riservata.