BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SUPERCOPPA/ Roma, Carlo Zampa: «Una vittoria per il presidente»

Pubblicazione:sabato 23 agosto 2008

curvasud_R375X255_23ago08.jpg (Foto)

«I giocatori daranno il massimo. Vogliono vincere a tutti i costi la coppa per dedicarla al presidente Sensi e dirgli un grazie per quello che in questi anni ha fatto per la Roma e per i tifosi giallorossi». Carlo Zampa è in partenza per Milano ma volentieri ci racconta l’atmosfera nella Capitale, dopo i giorni tristi della scomparsa del presidente Sensi.


 


 

Quella di oggi è una sfida particolare, peseranno le assenze di Totti e Taddei?


 

Non siamo di certo al massimo, anche Doni non è al meglio ma dovrebbe farcela. Anche l'anno scorso alla Roma mancavano tanti giocatori, ma poi abbiamo vinto lo stesso. Per di più si tratta di una sfida secca, dove ci si gioca tutto in 90 minuti. E la Roma di certo non parte sconfitta.


 

Il particolare clima in cui si gioca la partita, a causa della recente scomparsa di Franco Sensi, darà una marcia in più ai giallorossi?

 

Ne sono certo. Lui la Roma ce l'ha sempre avuta nel sangue. E' stato un grande presidente, tra l'altro quello che è durato più di tutti: 15 anni, Viola si era fermato a 12. Nessuno è stato come lui e nessuno ha vinto quanto lui. Noi gli dobbiamo riconoscere questo. Oggi ci sarà il desiderio di vincere in questo momento particolare. Ogni singolo giocatore che scenderà in campo darà veramente il massimo per dedicare il trofeo a Sensi.


 

Il mercato della Roma è chiuso?


 

No, manca sempre un giocatore, un esterno che completi la formazione di Spalletti, dovrebbe trattarsi di un giocatore di ottimo livello e la Roma lo prenderà entro la prossima settimana.


 

Suazo potrebbero essere tra i nomi in arrivo?


 

Potrebbe anche essere ma è un'ipotesi che mi lascia perplesso. Anche escludendo il fatto che l'anno scorso il giocatore aveva rifiutato la Roma per scegliere l'Inter. Se fosse stata quella la prima scelta della Roma il giocatore sarebbe già a Trigoria, visto che nel frattempo Mancini è passato all'Inter. Suazo sarebbe potuto entrare nella trattativa come parziale contropartita. Sarebbe stata la cosa più facile. Va comunque detto che Suazo è uno di quei giocatori che alla Roma piacciono e già da diverso tempo.


 

In campionato sarà ancora una lotta tra Roma e Inter?


 

Ora la Roma è ancora incompleta, però se arrivasse un esterno di livello diventerebbe la prima candidata allo scudetto, fermo restando che punterà forte anche sulla Champions League. La Juventus non la vedo ancora nelle condizioni di insidiare Inter e Roma, mentre il Milan non ha la coppa e quindi punterà tutto sul campionato. Poi c'è la Fiorentina, che darà filo da torcere a tutti. Gioca bene e si è rinforzata parecchio in questo calciomercato.


 

Quale sarà la sorpresa del Campionato?


 

Vedo bene la Sampdoria. Ha fatto buoni acquisti anche se comunque è ancora a un livello molto inferiore rispetto alle prime cinque squadre.


 

Quale sarà l'uomo partita della Supercoppa?


 

Lo scorso anno è stato De Rossi a risolvere l'incontro e a regalare la vittoria alla Roma. Sarei contento se quest'anno fosse decisivo Aquilani. Anche se, ovviamente, va bene qualsiasi giallorosso. Purché si vinca per il Presidente.


 



© Riproduzione Riservata.