BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/ La Juve e quel “tesoretto” da 25 mln. Come verranno utilizzati? Alcune ipotesi…

Che fine farà il “tesoretto” che i dirigenti juventini hanno accumulato nelle operazioni di mercato? Circa 20-23 milioni di euro

Che fine farà il “tesoretto” che i dirigenti juventini hanno accumulato nelle operazioni di mercato? Circa 20-23 milioni di euro. E’ la domanda che si pongono addetti ai lavori e tifosi. Difficile credere che questo ultimo mese di calciomercato si esaurisca solo con piccole operazioni in entrata e in uscita. C’è il sentore, ormai diffuso, che qualcosa di grosso possa prima o poi accedere. Tutti, bene o male, lo pensano, ma nessuno scaramanticamente lo dice: il sogno rimane Alberto Aquilani. Ad ascoltare attentamente le parole pronunciate ieri da Luciano Spalletti sui probabili rinforzi, il tecnico della Roma ha parlatro di tre arrivi e di una possibile partenza. E non è la prima volta che lo dice, ma stranamente la cosa è passata sotto silenzio.

La Juve attende quindi gli ultimi giorni di mercato per piazzare il colpo. Il club non ha fretta e con il tesoretto di 25 mln. Rimane calda la pista che porterebbe all’interista Stankovic, il vero botto dell’ultimo secondo utile, ma che non scalda il popolo juventino. Sempre d’attualità la pista che porta a Ivanovic, trattato invano dall'ad Blanc nel gennaio scorso prima di prendere in prestito Willy Stendardo, è stato acquistato dal Chelsea per dodici milioni, ma adesso il giocatore vuole andarsene perchè in sei mesi di militanza nei blues non ha giocato neppure una partita. Secondo quanto riferiscono i tabloid inglesi, il nuovo allenatore della squadra londinese, Scolari, avrebbe dato parere favorevole alla cessione di Ivanovic.Si stringe anche per Pulzetti, rivelazione del Livorno. Dal 25 agosto in avanti ci si deve dunque aspettare il botto. Adesso la priorità è vendere Tiago ma l'Atletico frena.

© Riproduzione Riservata.