BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPECIALE CALCIOMERCATO/La Roma spinge Robinho a Londra per liberare Malouda. Baptista a un passo

Nonostante Cristiano Ronaldo rimanga a Manchester, Robinho dovrebbe comunque accasarsi a Londra, lasciando così libero Malouda. Questo, almeno, è quanto sperano i dirigenti romanisti

Al diavolo, Cristiano Ronaldo. Nel vero senso della parola. Il portoghese, infatti, rimarrà ancora per un’altra stagione al Manchester United, con buona pace di Calderon. La Roma non ha battuto ciglio, al diffondersi della notizia. O quasi. Qualora l’ala lusitana si fosse accasata al Real, Robinho sarebbe stato acquistato dal Chelsea, quindi, Malouda non avrebbe avuto problemi a trasferirsi alla corte di Spalletti. Gli eventi non prenderanno tale corso. Almeno in parte. Dalla Spagna sono sicuri, però. Schuster, avendo da ora a disposizione Van der Vaart, lascerà andare a Londra il piccolo brasiliano. Dunque il francese dei Blues avrà la strada spianata verso Trigoria. Bruno Conti & Co. potrebbero discutere dell’operazione con i dirigenti di Abramovich, tra sabato e domenica; vale a dire quando la squadra giallorossa sarà nella capitale inglese per un’amichevole contro il Tottenham. L’alternativa all’ex Lione risponde al nome di Benayoun, malgrado Benitez abbia chiuso le porte alla trattativa. «È vero, il club romanista si è interessato a Yossi, ma lui resterà con noi», ha spiegato il tecnico.
 
Intanto, il diesse del Fulvio Bernardini è prossimo alla partenza per Madrid. Lo scopo del viaggio? Acquisire Júlio Baptista dalle Merengues. Mijatovic valuta la Bestia una dozzina di milioni di euro; il suo omologo romano è disposto a sborsarne poco più di dieci, bonus compresi. In terra iberica ritengono vicinissima la stretta di mano tra le parti. Le differenze verranno limate, le volontà delle società — ma anche del medesimo giocatore — prenderanno il sopravvento. Nella giornata di ieri, Juan Figer, agente del verdeoro, ha parlato dell’affare. «Nei prossimi giorni saremo in Italia per valutare la questione legata al passaggio del mio assistito in giallorosso. Vedremo come si svilupperanno le cose: lui guadagna tanti soldi e costa anche tanto», il messaggio del manager. Ad ogni modo, entro breve tempo, Pradè dovrebbe stappare lo champagne.

A Piazzale Dino Viola vengono comunque monitorati non pochi elementi. Per il binario esterno, interessa Menez del Monaco. David Villa, Drenthe e Diego Milito costano. Se ne riparlerà. E Mutu? Ha firmato davvero il rinnovo contrattuale con la Fiorentina, questa volta. «Sono contento di essere rimasto a Firenze. Personalmente, alla Roma non ha mai dato un sì, forse il mio procuratore ha fatto intendere questo. Poi però ho parlato con Corvino e con Andrea Della Valle, con lui l'intesa è ottima. Ho sempre dialogato con Prandelli: è stata la mia garanzia», le parole del romeno. Al diavolo(fonte: romanews).

© Riproduzione Riservata.