BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPECIALE CALCIOMERCATO/ Tutti i prossimi colpi di mercato svelati da Di Marzio: Juve, Inter, Milan, Roma e Toro ai raggi X

Pubblicazione:sabato 9 agosto 2008

«Gli ultimi giorni del mercato saranno decisivi per Milan e Inter con i possibili arrivi di Shevchenko e Quaresma. La Juve è al completo, per la Roma in arrivo nel ruolo di esterni alti uno tra Benayoun e Malouda, in attacco la scelta è tra Milito e Baptista. Ma la vera regina di questo calciomercato è la Fiorentina». Chi racconta queste prime settimane di affari, trattative e futuri colpi è una delle voci più autorevoli e stimate dagli addetti ai lavori e dai semplici tifosi. Si tratta di Gianluca di Marzio, giornalista di Sky Sport, che ha voluto fare con noi il punto sul mercato delle grandi e delle piccole, su quali potranno essere i colpi prima della chiusura e sull’inizio del campionato.

Partiamo dal Milan. Chi difenderà la porta dei rossoneri? E’ vera emergenza nel reparto difensivo?

Dopo gli errori fatti a Mosca, penso che Kalac sia scivolato in seconda posizione. Abbiati, almeno inizialmente, dovrebbe essere il titolare. In difesa ci sarebbe bisogno di qualche innesto. So che Ancelotti vuole a tutti i costi, in prestito, Alex del Chelsea. Penso possa essere lui il colpo, se decideranno di aggiungere un tassello alla difesa. Altrimenti rimarranno così. Proveranno Ambrosini difensore centrale, assecondando un’idea che è venuta sia a Galliani che Ancelotti.
Per quanto riguarda il reparto avanzato, sono sempre convinto che negli ultimi giorni arriverà Shevchenko, con la conseguente partenza di Paloschi in direzione Torino. Penso che possa essere la soluzione giusta. Al Chelsea Shevchenko non gioca. Il titolare, ora, è Anelka, E poi hanno Drogba, che non dovrebbe essere più sulla lista dei partenti. Comunque, se non si chiuderà in questa finestra di mercato, si potrà fare a Gennaio.

Il mercato dell’Inter è chiuso o rimangono ancora aperte alcune trattative?

Il mercato in entrata dipenderà molto da quante cessioni riusciranno ad essere concretizzate. Mourinho l’ha fatto capire a chiare lettere. Vuole solamente un gruppo ristretto e in questo momento sono troppi i giocatori nella rosa a sua disposizione. Bisogna vedere chi riusciranno a cedere tra Suazo, Crespo, Stankovic. Una volta completate queste cessioni, potranno ritornare sul mercato, soprattutto per prendere un esterno. In questo caso mi aspetto Quaresma all’ultimo giorno. In difesa, ormai, hanno fatto capire che non prenderanno nessuno, anche perché c’è la convinzione che gli infortunati siano sulla via del recupero. Altrimenti avrebbero già chiuso con uno tra Ferrari, Radoi e Stendardo.

La Juve si sta ancora muovendo o il mercato per i bianconeri è finito?

Ritengo che il mercato della Juve sia finito. Credo che non faranno più operazioni e Stankovic non arriverà. Hanno una rosa ampia, tutti i ruoli sono occupati, ci sono molte alternative.
Poi, certo, se riescono a vendere Tiago, è possibile che possano muoversi su qualche operazione marginale. Ma è difficile che riescano a cederlo in questi ultimi giorni. Al momento, ripeto, credo che il mercato bianconero sia chiuso.

Si parla di un presunto tesoretto di oltre 20 milioni di euro a disposizione della dirigenza. Verrà investito o rimarrà tutto nelle casse bianconere?

Quanto al “tesoretto” non so dire se realmente esista. Di grandi cessioni non ne hanno fatte e Almiron è andato in prestito. I sei milioni di Palladino, i due di Paro e il milione di Criscito sono stati reinvestiti su Poulsen. Credo non abbiano grandissimi soldi da spendere. Devono rinnovare il contratto a Giovinco, hanno speso un sacco di soldi per Amauri. Da quello che so io, non hanno una lira da investire. Se proprio dovesse arrivare qualcun altro, sarebbe in prestito, ma di certo non spenderanno 20 milioni di euro.

Del prestito di Almiron cosa ne pensi? Luciano Moggi ha detto che non gli è sembrata una gran mossa cedere un giocatore simile ad una diretta concorrente come la Fiorentina…

Se alla fine lo hanno ceduto vuol dire che a loro non serviva, altrimenti se lo sarebbero tenuto stretto. Avendo già in rosa Sissoko, Poulsen, Zanetti, Marchisio, un giocatore come Almiron non scenderebbe mai in campo. Siccome lo hanno avuto l’anno scorso e avevano valutato che non gli era utile. Piuttosto che tenerlo lì a non giocare e svalutarlo ancora di più, meglio darlo in prestito, rivalutandolo. Secondo me hanno fatto una scelta giusta, perché nessuno ora lo avrebbe comprato a titolo definitivo. Cedendolo in prestito, invece, avranno la possibilità di valorizzarlo e, nel caso, di rivenderlo a un prezzo che si avvicini agli 11 milioni spesi l’anno scorso.

Su Trezeguet al Barcellona possiamo mettere la parole fine?

Non credo proprio che Trezeguet andrà via. Anche perché il Barcellona non ha venduto Eto’o

Capitolo Roma. Le ultime notizie danno Baptista ad un passo dai giallorossi…

Sinceramente non lo so, sulle ultime di queste ore non ho novità.

Malouda arriva o, come si dice, ci sarebbero problemi legati all’ingaggio? Quali potrebbero essere gli altri colpi?

Malouda prende 3 milioni di euro e rientra ampiamente nel budget della Roma. Penso non sia una questione di ingaggio, ma di volontà del Chelsea di cederlo o meno. Se riuscirà a reperire sul mercato un valido sostituito allora può farlo partire, altrimenti rimarrà a Londra.
Io avevo sentito, qualche giorno fa, di Benayoun e credo che le dichiarazioni rilasciate dal giocatore sulla sua volontà di rimanere al Liverpool siano solo di facciata. Su Benayoun stanno lavorando seriamente per prenderlo.
Penso, comunque, che in attacco possa arrivare uno tra Baptista e Milito, mentre per l’esterno alto, se non dovesse arrivare Benayour, la scelta ricadrà su Malouda. Quello che mi sento di dire è che non si uscirà dalla rosa di questi quattro nomi.

Accennavi prima del Torino e dell’ipotesi Paloschi. Le quotazioni di Rolando Bianchi in maglia granata?

Per Rolando Bianchi, il presidente Cairo aspetterà fino all’ultimo momento di vedere se il Manchester City contribuirà al pagamento della metà dell’ingaggio del giocatore. Bianchi oggi guadagna circa 2,5/2,6 milioni di euro, il Torino, però, può permettersi di sborsare al massimo un milione di euro. In questo caso, bisogna avere pazienza, e aspettare gli ultimi giorni di agosto, quando il Manchester si troverà Bianchi “sul groppone” e dovrà assolutamente cederlo, magari rendendosi disponibile a pagare anche un milione e mezzo di euro. Proprio come sperano i dirigenti granata.

Quindi i tifosi possono sognare un tridente Amoruso-Bianchi-Paloschi?

Prendono o Bianchi o Paloschi. Se il Milan libererà Paloschi, il Toro si butterà su di lui. Altrimenti punteranno tutto su Bianchi..

Il duo Marino-De Laurentiis ha qualche altro colpo in canna per il nuovo Napoli?

Non credo. devono ancora trovare una sistemazione a Domizzi e Savini. Solo se riusciranno a venderli, andranno a prendere un esterno sinistro come Pasqual o uno straniero, altrimenti rimangono così come sono.

Chi è la regina del mercato? Proviamo a ipotizzare le prime quattro classificate del prossimo campionato 2008/2009

La regina del mercato è senza dubbi la Fiorentina. Mi è piaciuto molto il mercato che ha fatto con gli innesti di Jovetic, Gilardino, Vargas, Zauri. Un mercato molto intelligente, con i giocatori giusti che si sposano alla perfezione con il progetto di Prandelli. Penso, però, che non sia candidata alla vittoria finale, ma che possa comunque piazzarsi tra le prime quattro. Vedo ai primi posti l’Inter e il Milan. Per il terzo e quarto posto, invece, se la giocheranno Juve, Roma e Fiorentina.

E tra Samp, Genoa, Napoli, Palermo, chi sarà la sorpresa?

Il Napoli si è rinforzato ancora di più. Ha mantenuto Hamsik e Lavezzi, ha preso Maggio che è un gran giocatore. Penso che il Napoli, sicuramente, in questo momento è davanti alle altre. C’è poi la Sampdoria, sempre che Cassano faccia il bravo come per gran parte del campionato scorso. Fornaroli è un ottimo giocatore e se arriva Bottinelli, secondo me, i dirigenti blucerchiato possono ritenersi soddisfatti. Il Genoa mi piace. Palladino, Mesto, Modesto sono giocatori adatti alle caratteristiche di mister Gasperini. Il Palermo può essere la rivelazione o la delusione, perché purtroppo tutto dipende dalla variabile Zamparini che, al primo passo falso della squadra, rischia di mandare tutto “al manicomio”. Il Palermo non riesce a mantenere un livello costante per un anno intero, a differenza di Genoa, Napoli e Sampdoria che hanno una situazione di equilibrio maggiore, anche societario.



© Riproduzione Riservata.