BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIO/ Major League, quando esultare è dannoso: gol annullato e infortunio per un giocatore del Real Salt Lake

Segna, esulta e si infortuna. Ma oltre il danno, la beffa: il gol viene annullato

espindolaR375_10set08.jpg (Foto)

Le esultanze dopo i gol, in un calcio sempre più improntato allo spettacolo, spesso rubano la scena al gol stesso. C'è chi vola, chi suona il violino, chi si blocca e chi zittisce il pubblico. E poi c'è la folta schiera degli eredi di Hugo Sanchez, fantasista del Real Madrid anni '80, che hanno evoluto la sua classica capriola in un trionfo di piroette e salti mortali. Ma l'esultanza può risultare anche ridicola, soprattutto quando il gesto atletico fallisce. Figuriamoci poi se il gol viene annullato. E' quello che è accaduto nella Major League a Fabian Espindola, 23enne argentino del Real Salt Lake, uno dei giocatori migliori del momento, autore fin'ora di 7 gol in campionato. Ma l'ottavo, o presunto tale, gli è costato caro. Dopo aver insaccato di testa il pallone, esulta coi compagni al suo solito modo, compiendo una serie di acrobazie che lo catapultano in aria. Ma una volta ridisceso sul campo, la doccia fredda è doppia: non solo la caviglia, appoggiata male, gli provoca un forte dolore che lo costringerà ad uscire, ma la rete viene annullata.

 

La diagnosi non è paragonabile a quanto capitato anni fa a Martin Palermo ai tempi del Villareal (stop di sei mesi per la frattura di tibia e perone causata dal crollo di un cartellone pubblicitario), ma è comunque una cosa seria: distorsione alla caviglia destra e conseguente stop per almeno un mese e mezzo. «Ho provato vergogna - ha dichiarato il giocatore secondo quanto riferito da O globo - Non so cosa sia successo, ma non farò mai più una cosa simile. Ho festeggiato in questo modo un milione di volte e non mi era mai successo niente». Tra 6-8 settimane saràdi nuovo in campo, dunque, anche se c'è chi, dopo quest'ultimo episodio nefasto, inzia a pensare male e torna indietro con la memoria. Fabiano, cresciuto nelle giovanili del Boca, non ha avutoto grande fortuna con gli xeneises: la squadra non è riuscita a vincere nessuna delle sei gare disputate con lui in campo.

© Riproduzione Riservata.