BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RUGBY/ Campionato al via: parte la rincorsa al Calvisano

Oggi inizia il 79esimo campionato italiano di rugby. Dieci le squadre al via

rugbyR375_12set08.jpg (Foto)

Il campionato di rugby riapre i battenti con il solito leit motiv: tutti a rincorrere Calvisano e Treviso. Sono infatti le due favorite di sempre a partire con il favore dei pronostici per un torneo che si prospetta comunque interessante. A cominciare dalle principali indiziate per mettere i bastoni tra le ruote alle due "big": Viadana e Cariparma si sono ulteriormente rafforzate e sembrano poter svolgere il ruolo da "terzo incomodo". Tra le novità, il ritorno dopo cinque anni della Rugby Roma, campione nel 2000: il primo novembre sarà derby contro la Capitolina. Padova e Rovigo appaiono un passo indietro, ma possono sfoderare storia e tradizione. Apparente fanalino di coda è il Gran Parma, ma sarà solo il campo a dare i verdetti finali.

CALVISANO: grande stagione al seguito di capitan Giraldini. La mischia sarà il punto di forza per bissare il successo dell'anno scorso, sempre che gli impegni della nazionale non danneggino troppo il gruppo.

TREVISO: Un'Europa proibitiva (Leicester, Parpignan, Ospreys) porta la squadra a puntare tutto sul campionato. Brendan Williams è una sicurezza.

VIADANA: Una rosa eterogenea forte di esperienza disparate che punta a confermarsi terza forza del Super 10. Tanti nuovi arrivi e Kayne Robertson, idolo di casa.

CARIPARMA: Clavinato ha costruito una rosa di alto livello, ricca di giovani promesse. Da evitare il black out della scorsa stagione che è costata l'accesso in semifinale. Nel Challenge, con Brive, Newcastle ed El Salvador, si può fare bene.

PADOVA: Gli standard della passata stagione vanno confermati: semifinale e buona prestazione in Challenge (Bourgoin, Bucarest e Worcester). Il gruppo solido, formato da professionista, dovrà sopperire all'addio di Koyamaboile.

ROVIGO: Il punto di forza è il collettivo, l'arma vincente le gare casalinghe (sette vittorie l'anno scorso).

CAPITOLINA: Nessuna particolare ambizione, bisogna salvarsi. Ma gli elementi positivi non mancanovie: una squadra equilibrata e una società attenta.

ROMA: Grinta e personalità in un team che può avvalersi delle mani d'oro dell'australiano Christian Warner. Il club vuole confermare il trend degli ultimi due anni che vuole la neopromossa sempre salva a fine stagione.

VENEZIA: In attesa dell'arrivo del sudafricano Mentz si vola bassi: lo scopo è confermare la bella salvezza dell'anno scorso, da raggiungere cambiando assolutamente sistema di gioco.

GRAN PARMA: Sembra condannata a retrocedere, ma Castagnoli potrebbe essere l'uomo in più per cercare una salvezza più agevole. La staffetta De Marigny-Gerber va gestita con cura.

Prima giornata:

Capitolina-Cariparma

Calvisano-Roma

Padova-Rovigo

Venezia-Viadana

Gran Parma- Treviso

© Riproduzione Riservata.