BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Paolo Rossi: Il mio pronostico sul ritorno della Juve in Champions

PAOLO ROSSI, commentatore di Sky e bandiera bianconera, ci spiega come vede la "sua" Juventus all'esordio stasera in Champions

delpieroR375_17set08.jpg (Foto)

Abbiamo chiesto a Paolo Rossi di analizzare il ritorno della "vecchia signora" in Champions League

 

Stasera la Juventus fa il suo ritorno sul palcoscenico europeo dopo un anno di inferno e uno di purgatorio. Come vede la squadra di Ranieri in formato Champions?

 

La Juve è una squadra competitiva, una squadra compatta che si è rafforzata, e a mio avviso quest'anno ha in più anche la forza di ritrovare uno stimolo maggiore perché da un paio d'anni naviga faticosamente dalla serie B al primo campionato in A senza coppe. Il ritorno dei bianconeri in  Europa è importante perchè la Juve deve stare in Champions, è l'habitat naturale delle grandi squadre tra le quali, appunto, la Juve non può non esserci. Parte oggi una corsa che terminerà il 27 maggio a Roma.

 

Questo gruppo può arrivare fino in fondo?

 

Adesso come adesso è difficoltoso capire quali possano essere le reali possibilità di questa squadra. Io credo che sia competitiva a tutti i livelli: se la può giocare sempre. Non sono sicuro che abbia una rosa in grado di far fronte sia al campionato che alla coppa, però i giocatori ci sono, la qualità c'è, quindi secondo me se la giocheranno. Poi arrivare in fondo è sempre difficile dal momento che ti scontri con Barcellona, Chelsesa, Livepool, Inter. Insomma, ci sono sette-otto squadre che sulla carta tendenzialmente possono arrivare a Roma a giocarsi la finale.

 

Anche perchè già il girone, con Real Madrid e Zenit, non è poi così facile...

 

Si, il girone è ostico perché, come abbiamo visto, anche la Roma può perdere in casa contro una squadra "minore". La Champions non è la Coppa Uefa, è la competizione più importante dove ci sono le squadre che hanno vinto i campionati o sono arrivate seconde, partite facili non esistono. Però il girone della Juve può avere anche un aspetto positivo dal momento che può essere un buon banco di prova dal quale ci renderemo conto se la squadra è all'altezza.

 

Stasera il tandem d'attacco dovrebbe essere Del Piero-Trezeguet. Giusto puntare sull'esperienza anche quando si hanno in organico giocatori giovani desiderosi di dimostrare il loro valore anche in campo internazionale?

 

C'è alternanza, ormai i club importanti sanno che per essere competitivi su tutti i fronti devono in qualche maniera sfruttare tutto il potenziale della rosa. A questo punto si tratta di saperli gestire bene ma io penso che Ranieri lo sappia fare. Quando poi si parla di Del Piero e Trezeguet che sono giocatori che per anni sono stati la coppia gol regina del campionato non ci dovrebbero essere problemi. Anzi, avranno molta voglia di dimostrare ancora il loro valore.

© Riproduzione Riservata.