BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

JUVENTUS/ Il fratello-agente di Del Piero: Alex 2 volte vicino all'addio

In passato Del Piero è stato due volte sul punto di cambiare squadra, ma ormai è tutto ricomposto e sarà bianconero a vita

delpiero_R375_18set08.jpg (Foto)

Lei crede davvero che Del Piero possa giocare tre o quat­tro anni ancora?

Io gli credo non perchè so­no suo fratello ma perché ha una conoscenza totale della sua persona. Se lui pensa di avere altri anni di calcio da­vanti, vuol dire che è così. Che siano 2, 4 o 5 nessuno può dir­lo adesso. La realtà di oggi pe­rò è quella di una carriera ancora abbastanza lunga considerando i suoi 33 anni. Lui gioche­rà a questi livelli per quanto ne ha in testa.

Giocare, seppure ad alto livello, è una cosa, vincere è un’altra...

Non per mio fratello. Per lui è la stessa co­sa.

Problemi con Capello, problemi anche con Ranieri, ma alla fine ha sempre ragione Ales­sandro. Perché?

Perché ha il carattere e l’esperienza per affrontare be­ne situazioni del genere.

Il rapporto di Ale con la Ju­ve visto da Stefano?

Si sente investito in un ruo­lo importante, la maglia bian­conera è la sua prima pelle. Non voglio dire che la Juve è cosa sua, ma in qualche modo la sente sicuramente un po’ sua.

E’ vero che a un certo punto voleva andar­sene?

E’ vero. E’ successo un paio di volte ma non recentemente. Si erano create quelle fessure e fessurine delle quali Alessandro aveva anche parlato.

Contratto in scadenza nel 2010: quando co­mincerete a parlarne con Blanc?

Non lo so, onestamente non ci pensiamo neppure. Se fac­cio riferimento all’ultimo rin­novo, lo abbiamo fatto pochi mesi prima della scadenza. Se andrà alla stessa maniera, di­ciamo che se ne parlerà nel corso della prossima stagione. Ma Ale ora non ci pensa.

fonte: Corriere dello sport - goal.com
© Riproduzione Riservata.