BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Crack Inter! Leggi le pagelle dei nerazzurri (Atalanta-Inter 3-1)

Pubblicazione:

doni_festeggiato_R375x255_18gen09.jpg

ATALANTA-INTER 3-1 (primo tempo 3-0)

 

MARCATORI: Floccari al 18' (A), Doni (A) al 28' e al 33' p.t.; Ibrahimovic (I) al 48' s.t.

 

ATALANTA (4-4-1-1): Coppola; Garics, Talamonti, Manfredini, Bellini (dal 40' s.t. Rivalta); F.Pinto, Valdes (dal 5' s.t. De Ascentis), Guarente, Padoin; Doni; Floccari (dal 44' s.t. Vieri). (Consigli, Peluso, Capelli, Defendi). Allenatore: Del Neri.

 

INTER (4-3-1-2): J. Cesar; Maicon, Cordoba, Burdisso, Maxwell (dal 1' s.t. Figo); Zanetti, Cambiasso, Chivu (dal 30' p.t. Obinna); Stankovic; Crespo (dal 1' s.t. Adriano), Ibrahimovic. (Toldo, Rivas, Jimenez, Cruz). Allenatore: Mourinho.

 

ARBITRO: Rizzoli NOTE: giornata piovosa, terreno pesante, spettatori 23.000, angoli 9-4 per l'Inter. Ammoniti: Burdisso, Ibrahimovic (già diffidato), Bellini, Vieri. Recupero: 2' p.t. 3' s.t.

 

Julio Cesar 5: non ha colpe particolari, ma prende 3 gol in 15 minuti

 

Maicon 4: la fascia destra di solito è sua proprietà non questo pomeriggio 

 

Burdisso 4: non partiva titolare da un po'. I motivi sono evidenti

 

Cordoba 4: fulminato da Floccari. Con Burdisso forma una coppia difensiva troppo leggera

 

Maxwell 4: timido, e con le solite pause

 

Figo 5: alterna giocate da campione a pause ed errori

 

Zanetti 4: oggi neanche il capitano riesce a trascinare I rintronati compagni

 

Cambiasso 4: non riesce mai a prendere in mano il gioco

 

Chivu 4: qualità indiscutibili ma non ha il ritmo del centrocampista

 

Obinna 6: il solito disordine e un gol mangiato, ma almeno quando entra ha voglia di spaccare il mondo

 

Stankovic 4: affoga anche lui, che di solito non si tira mai indietro, nel torpore interista

 

Ibrahimovic 5: malissimo come il resto della squadra, ma comunque il gol, anche se inutile, ha sempre la sua firma

 

Crespo 4: se è l'ultima partita in nerazzurro lascia una maglia a cui ha dato tanto nel peggiore dei modi

 

Adriano 6,5: uno dei pochi che ha voglia, corre e cerca di raddrizzare una gara ormai finita



© Riproduzione Riservata.
 

COMMENTI
18/01/2009 - E Mourinho? (Giuseppe Crippa)

Per completare la disamina del comportamento della squadra manca la valutazione dell'operato del più grande allenatore che la società, nei suoi cento anni di vita, abbia mai avuto, anzi del più grande allenatore che mai abbia calcato campo di calcio dalla nascita di questo sport, il signor Josè Mourinho.