BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROCESSO GEA/ Moggi condannato a 1 anno e 6 mesi

L'ex dg della Juventus e suo figlio sono stati condannati per violenza privata, mentre è caduta l'accusa di associazione a delinquere

moggi-telefono-R375-20set08.jpg(Foto)

La X sezione Penale del tribunale di Roma, ha condannato Luciano Moggi a 1 anno e 6 mesi. L'ex dg della juventus è stato ritenuto colpevole del solo reato di violenza privata per quanto riguarda i casi dei calciatori Emanuele Blasi e Nicola Amoruso. Anche il figlio Alessandro, condannato a 1 anno e due mesi di reclusione è stato ritenuto responsabile solamente di violenza privata. Per tutti i 6 imputati, gli altri sono  i procuratori e soci della Gea Francesco Zavaglia, Pasquale Gallo, Francesco Ceravolo e Davide Lippi, sono stati assolti, mentre è caduta l'accusa di associazione a delinquere. «Sono amareggiato e deluso, mi aspettavo una piena assoluzione - ha commentato Alessandro Moggi -. Sono stato condannato per aver parlato 30 secondi con due giocatori. Sono contento del fatto che sia caduta l'accusa di associazione a delinquere dimostrando così che la Gea era una società e non un'associazione, non credo nei complotti e sono io l'unica vittima di questo processo». Luciano Moggi è apparso teso e non ha voluto rilasciare dichiarazioni a caldo.

© Riproduzione Riservata.