BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA CHAMPIONS LEAGUE/ Compagnoni: «Milan disastroso, Inter presuntuosa, Juve incostante e Fiorentina “asfaltatrice”…»

Pubblicazione:giovedì 1 ottobre 2009

Jovetic_R375_15set09.jpg (Foto)

In esclusiva per ilsussidiario.net, Maurizio Compagnoni, inviato di Sky. Un’analisi sulla due giorni negativa delle italiane in Champions, sul futuro del Milan e sulle sfide di Europa League in programma questa sera.

 

Una due giorni Champions abbastanza negativa per le italiane, si salva solo la Fiorentina…

Un risultato che temevo anche se sia la Juventus che l’Inter hanno contenuto i danni. Il Milan è stato invece un vero disastro. C’è da dire che l’Inter dell’ultimo mese, ad eccezione della vittoria col Napoli, non è mai apparsa brillantissima, mentre la Juventus è stata molto incostante. Logico che se queste squadre hanno difficoltà in Italia, in Europa…

 

Qual’è il problema dell’Inter secondo lei: schiacciasassi in Italia e paurosa in Europa?

E’ difficile dare una spiegazione. Si può forse ipotizzare il fatto che l’Inter abbia a volte sottovalutato gli avversari proprio per la sua forza nel campionato italiano, peccando di presunzione ha probabilmente preso alcune squadre un po’ sottogamba. In Italia vi sono alcune squadre che quando entrano in campo contro l’Inter tremano, in Europa questo non succede.

 

Per quanto riguarda il Milan, si aspetta qualche mossa a sorpresa o i rossoneri andranno avanti così?

Impossibile dire cosa succederà anche perché gli errori del Milan sono stati fatti a monte e da circa 2/3 anni. L’ultima campagna acquisti è stata praticamente inesistente, se si pensa che Onyewu se c’è o meno non se ne accorge nessuno, mentre Huntelaar sembra un acquisto totalmente inadeguato. L’unico arrivo interessante è stato il reintegro di Ignazio Abate. Il Milan andava rifondato tre anni fa mentre in questi anni si è pensato in particolare a sottovalutare il lavoro di Ancelotti che invece ha tenuto a galla la società in molti momenti difficili. Ora vi è il povero Leonardo a cui hanno venduto anche Kakà…

 

Potrebbe essere la trasferta di Madrid l’ultima possibilità per Leo?

Non saprei, anche perché è difficile trovare un sostituto. In giro non ci sono buoni allenatori disponibili. C’è Mancini ma il Milan non lo cercherà mai, c’è Mazzarri che però gioca con la difesa a 3 mentre a Milanello vi è il diktat della retroguardia a 4. Infine c’è Delio Rossi che sembra però indirizzato verso Napoli. Piuttosto che Van Basten, comunque, terrei Leonardo.

 

Una Fiorentina stupenda: se l’aspettava una vittoria così?

Non mi aspettavo una vittoria ma una bella Fiorentina. Negli anni passati siamo stati sempre in soggezione di fronte alle grandi compagini inglesi ma i Viola hanno invece dimostrato il contrario, mettendo in campo coraggio, personalità e grinta. Così facendo hanno asfaltato il Liverpool.

 

Questa sera c’è l’Europa League, come vede le tre italiane?

Spero in un risultato positivo anche perché si rischia di perdere il quarto posto a favore della Germania. Mi aspetto in particolare un riscatto delle romane visto le deludenti prove di due settimane fa. Il Genoa avrà sicuramente la gara più difficile delle tre in quanto è impegnato a Valencia.



© Riproduzione Riservata.