BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA SCI/ Karbon, gli obiettivi: la Coppa di gigante e una medaglia a Vancouver

Pubblicazione:

Karbon_R375_15ott09.JPG

Ha iniziato a sciare a soli tre anni. Da allora non si è più fermata. Ha esordito in Coppa del Mondo il 6 gennaio 1998 a Bormio. Denise Karbon è nata il 16 agosto 1980 a Bressanone, in provincia di Bolzano. Nel 1999 ha ottenuto le prime vittorie, vincendo la medaglia d'oro nello slalom gigante ai campionati mondiali juniores di Pra Loup. E' del 28 dicembre 2002 il suo primo podio in Coppa del Mondo, terza nel gigante di Semmering, il 13 dicembre 2003 vince invece la sua prima gara in Coppa del Mondo, sulle nevi dell'Alta Badia, in gigante. In Coppa del Mondo vanta sei vittorie in slalom gigante, tre secondi posti e cinque terzi posti. Una carriera in crescendo fino alla Coppa del mondo di gigante nel 2008. Ai mondiali ha poi ottenuto un argento in gigante nel 2003 ai Mondiali di Sant Moritz e un bronzo sempre in gigante nel 2007 ad Are. E per questa stagione, che culminerà con le Olimpiadi di Vancouver, Denise sogna di portare a casa una medaglia dal Canada. Per entrare di diritto nel gotha dei più grandi atleti dello sci azzurro.


Denise, è una stagione importante, ci sono le Olimpiadi, quali sono le tue aspettative?

Spero di far bene e di disputare una buona stagione. Certo alle Olimpiadi ci penso e tornare da Vancouver con una medaglia sarebbe fantastico.


E la Coppa del Mondo?

Anche lì spero di fare buone cose. Rivincere la Coppa di gigante sarebbe molto bello. Certo l'importante è essere competitivi ai massimi livelli.

 

Quali saranno le avversarie più pericolose?

Ce ne sono tante. In particolare metterei sopra tutte la finlandese Tanja Poutiainen

 

Arrivate da una lunga stagione di allenamenti lontano dalle piste, come si svolge questa parte dell'anno per uno sciatore, come ti alleni?

Mi piace molto fare allenamento all'aperto, meno la palestra anche se riconosco che è importante anche fare questo tipo di preparazione atletica.

 

Cosa ti sente di dire a tuo cugino Peter Fill?

Lo aspetto al più presto tra di noi, pronto per un recupero fantastico. Poi certo sarebbe fantastico che tutti e due riuscissimo a vincere una medaglia alle prossime Olimpiadi.


Secondo te quali sono i più grandi sciatori di sempre?

Direi sicuramente Hermann Maier e Lasse Kjus, oltre che naturalmente Alberto Tomba


Quali personaggi sportivi ammiri?

Tutti quelli che sono risorti da una situazione difficile e sono riusciti a trovare la carica giusta per far bene. Ammiro le persone di carattere.


Che rapporto hai con la tua terra l'Alto Adige?

E' la mia terra e ovviamnete ci sono molto legata. Qui ci sono la mia famiglia e tutti i miei amici, l'Alto Adige ha un posto speciale nel mio cuore.

 

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.