BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

L'Inter in Champions non vince mai. Le pagelle di Inter-Dinamo Kiev (2-2)

Pubblicazione:

Mourinho_R375_20ott09.jpeg

Inter-Dinamo Kiev 2-2 (1-2)

 

Marcatori: 5' Mikhalik (D), 35' Stankovic (I), 40' Lucio (a), 48' Samuel

 

 

Inter 4-3-2-1: Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Chivu; Zanetti J., Cambiasso (85' Materazzi), Muntari (46' Suazo); Sneijder, Stankovic (85' Vieira); Eto'o.

 

A disp: Toldo, Cordoba, Santon, Materazzi, Vieira, Mancini A., Suazo. All. Mourinho.

 

Dinamo Kiev 4-4-2: Bogush; R.Eremenko, Khaceridi, Leandro Almeida, Magrao (71' Betao); Mikhalik, Ninkovic (69' Gusev), Vukojevic, Yarmolenko; Shevchenko, Milevskyy (92' Kravetzìs).

 

A disp: Ribka, Betao, Aliev, Gusev, Kravets, Zoluya, Yussuf. All. Gazzaev.

 

Arbitro: Atkinson.

 

Ammoniti: 23' Stankovic, 29' Maicon, 31' Leandro A., 51' Chivu, 61' Shevchenko, 68' Milevskyy, 83' Vukojevic, 84' Zanetti J.

 

Julio Cesar 6: nulla ha potuto sul primo gol degli ucraini, mentre nel secondo è stato tradito dal compagno Lucio.

 

Maicon 6: qualche spunto interessante, ma sicuramente lontano dal giocatore visto sabato sera al "Marassi".

 

Samuel 7: Milevskyy è un cliente ostico per chiunque, l'argentino lo argina con il fisico. Anche in attacco si rende efficace con il gol del pareggio con un perfetto colpo di testa.

 

Lucio 5: prima partita insufficiente per il centrale brasiliano, che prima sigla un autogol "fantozziano", e poi liscia clamorosamente concedendo campo a Shevchenko. Fortuna per lui e per l'Inter, che l'ex rossonero sbaglia a tu per tu con Julio Cesar.

 

Chivu 5,5: dalla sue parti la Dinamo attacca sempre, sia con l'ex rossonero Shevchenko, sia con Eremenko. Non irresistibile in marcatura il romeno.

 

Cambiasso 6: a centrocampo fatica più del previsto contro i giocatori della formazione ucraina, ci mette il solito cuore, ma non è lucido nella manovra.

 

Zanetti J. 6,5: il capitano nerazzurro non delude mai, prova ad accendere il match con qualche sgroppata delle sue.

 

Muntari 5,5: quando gioca al "Meazza" sembra vedere i fantasmi, non ripete la bella prestazione di Genova, giustamente sostituito nell'intervallo.

 

Stankovic 7: ancora una volta entra nel tabellino dei marcatori, ancora una volta è l'ultimo ad arrendersi. In questo momento un giocatore indispensabile per Mourinho.

 

Sneijder 6,5: il "torello" olandese non si ferma mai, nonostante una marcatura a uomo da parte della squadra di Gazzaev. A volte impreciso nell'ultimo passaggio.

 

Eto'o 6: nel primo tempo solita partita di sacrificio, nel secondo prova qualche fiammata ma non è nelle migliori condizioni. Ha una ghiotta occasione in area di rigore, si libera da grande campione del suo avversario ma tentenna troppo nel tirare.

 

Suazo 5: entra per far breccia nella difesa ucraina, non solo non riesce a pungere, ma si divora il pallone del possibile tre a due a pochi passi dal portiere.

 

Mourinho 5,5: mancavano degli uomini importanti, soprattutto in attacco. Il problema è che l'Inter quando sente la "musichetta", comincia a tremare. Succedeva con Mancini, continua con il tecnico portoghese.

 

(Claudio Ruggieri)



© Riproduzione Riservata.