BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INTER/ Mourinho e la vittoria col Catania: «All’Inter serve il turnover, Balotelli? Vorrei si allenasse sempre come Krhin…»

Pubblicazione:domenica 25 ottobre 2009

Mourinho_R375_29ago09.jpg (Foto)

INTER – L’Inter, dopo la serataccia con la Dinamo Kiev, torna a vincere nel suo habitat naturale, il campionato. Due gol iniziali che hanno steso i rossoazzurri, a segno nel finale per il risultato definitivo di 2 a 1. Mourinho, a fine gara, è naturalmente felice per la vittoria, ma la prossima partita, visto l’impegno di novembre a Kiev, potrebbe essere all’insegna del turnover: «Sono contento di come abbiamo giocato nel primo tempo e lottato nel secondo - dice il tecnico di Setubal - non è mai facile dopo un impegno di Coppa e con 3/4 cambi. Il mio Porto era pieno di giovani che correvano con la stessa intensità per tre gare a settimana. Stesso dicasi per il Chelsea, la squadra fisicamente più forte del mondo e piena di qualità. Qui all’Inter è un po’ diverso e non è da escludere che prima dei prossimi impegni di Coppa faccia tanto turnover perché qui ci sono giocatori che faticano a mantenere l’intensità che serve in Europa».

 

Lo Special One ha quindi speso due parole per Balotelli, strigliato durante la settimana: «Mario con il Catania è stato normale, mentre col Genoa era stato eccezionale. Ma questo nel calcio ci sta. Ci sta meno che uno non si alleni sempre da professionista. Questo vorrei da lui. Questo mi dà ogni giorno Krhin, un uomo di 18 anni. Perché non esistono giocatori di 18 o 30 anni. Esistono dei professionisti».

 

E contro la Dinamo Kiev dovrebbe essere finalmente ri-arruolabile Diego Milito, ma un nuovo infortunio potrebbe aver colpito la Pinetina: «Potrebbe non esserci Sneijder...». L’olandese si è fatto male ieri sera ed è a rischio per i prossimo impegni.



© Riproduzione Riservata.