BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

JUVENTUS/ Finalmente gioco e spettacolo, onore a Ferrara!

Il 4-2-3-1 con Giovinco, Diego e Camoranesi dietro ad Amauri unica punta sembra funzionare, schiantata la Samp, ora è la Juve l'antagonista dell'Inter

ferrara_R375x255_3giu09.jpg (Foto)

Finalmente abbiamo visto la Juve. Senza grandi squilli di trombe, si può dire che questa squadra sta andando nella giusta direzione. Onore e merito a Ciro Ferrara che si è lasciato alle spalle le polemiche e le critiche di questa prima parte di stagione al cospetto di una delle migliori formazioni della serie A. Il nuovo modulo con il trio Giovinco-Diego-Camoranesi dietro un’unica punta ha distribuito gioco e spettacolo. A questo si aggiunge un ritrovato Amauri, servito e in serata di grazia. Con questo sistema tattico anche per la punta centrale tutto diventa più facile. Ha retto bene l’ossatura centrale con Melo e Sissoko (impressionante nei recuperi e nei raddoppi su Cassano). Resta solo da registrare il nodo della fascia destra dove la Juve non riesce a spingere a sufficienza: la speranza è che la dirigenza metta mano al portafogli per trovare a gennaio un laterale destro. Complimenti, quindi, al tecnico che ha saputo leggere la situazione temporanea e ha modificato la disposizione in campo. Adesso arriva il vero banco di prova con il Napoli, trasformato dalla cura Mazzarri. I campani sono un avversario ostico, anche contro il Milan hanno fatto sfoggio di carattere. Al San Paolo vedremo quali possono essere le reali ambizioni della compagine bianconera. Per qualità (saranno determinanti i recuperi di Del Piero, Marchisio e del jolly Salihamidzic) e fisicità la Vecchia Signora non ha nulla da invidiare all’Inter.

(Luciano Zanardini)

© Riproduzione Riservata.