BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO MILAN/ Giusti: da Adiyiah a Hottor, alla scoperta dei talenti del calcio africano

Hottor_R375_11nov09.jpg (Foto)

E' arrivato in Italia dopo aver visto il sacrificio e toccato la povertà con mano, perché ha una famiglia composta da 3 fratelli oltre a lui. Sua mamma da sola, senza un marito che è morto, con uno stipendio da impiegata comunale, ha mantenuto quattro figli, una persona splendida, un esempio per tutti. Hottor, quando è venuto in Italia, si è presentato e si è messo subito a disposizione è un ragazzo molto serio ed educato, molto pulito, e nel giro di tre mesi sapeva scrivere i messaggi in italiano con il telefonino. Basta sentire i suoi compagni a Trieste, vi possono dire solo cose positive sul ragazzo, va a scuola, ha i migliori voti. Lui è arrivato con la testa giusta.


Non è un caso che su Hottor ci sono grandi squadre come il Milan, Barcellona, Inter e tanti altri club europei...

Certo, ma c'è anche il Napoli che ha rilanciato, anche perché al momento non abbiamo un accordo con il Milan. La società rossonera ha trovato un accordo con la Triestina e noi siamo ben fieri e contenti di questo, ma dovranno parlare anche con me che rappresento il ragazzo e prenderemo in considerazione l'offerta. Noi saremmo felici di approdare a Milano.

 

Qualcuno ha definito Hottor come un nuovo Ambrosini per le caratteristiche tecniche-tattiche.

Io mi auguro che faccia anche solo il 50% della carriera di Ambrosini perché è una grandissimo giocatore. I giudizi tecnici li lascio fare ad altri.

 

Ci sono altri talenti africani oltre a quelli già visti nei Mondiali Under 20?

Ci sono due giovani molto interessanti nella Primavera del Genoa, sono due ghanesi, il primo è il centrocampista Cofie Isaac, classe 91', e l'altro è l'attaccante Boakye Yiadom Richmond, che è addirittura un classe 93', da febbraio a giugno dello scorso anno ha segnato 8 gol con la Primavera. Hanno e vinto la finale di Coppa Italia Genoa-Roma, due a zero al ritorno, ed hanno segnato entrambi. Hanno giocato la Supercoppa contro il Palermo, con l'attaccante che si è procurato il rigore, con la partita finita uno ad uno e vinta ai rigori dal Genoa. Entrambi sono giocatori importanti e miei assistiti.

 

(Claudio Ruggieri)

© Riproduzione Riservata.