BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA/ Eranio «Milan sarà protagonista, Gasperini è il tesoro del Genoa»

Pubblicazione:mercoledì 11 novembre 2009

Eranio_R375_23mar09_phixr.jpg (Foto)

 

 

Il Milan dove giocavo io era pieno di campioni. Ora i campioni sono un po' meno e molti di questi hanno già un'età avanzata calcisticamente parlando. Non si può sempre avere una squadra fenomenale a tutti i livelli.

 

Parliamo del Genoa invece, come vede questa stagione della squadra rossoblu?

Molto positiva. Il Genoa può confermare la stagione dello scorso anno e qualificarsi di nuovo per l'Europa. Certo, mancano giocatori come Thiago Motta e Milito che davano qualità ancora maggiore a questa squadra e consentivano un tipo di gioco fluido e spettacolare. Milito del resto è uno degli attaccanti più forti, se non il più forte, d'Europa e uno dei migliori al mondo. C'è da dire comunque che il livello tecnico del Genoa è molto buono anche quest'anno.


Ci sono giocatori che l'hanno colpita particolmente?

Sculli, Rossi e Palacio sono molto forti. Fioccari può certamente migliorarsi e fare ancora meglio. Direi in ogni caso che in tutti i reparti il Genoa è molto attrezzato. E' una squadra competitiva che può dare filo da torcere a tutti.


Un Genoa tra le big quindi?

Un Genoa che si sta dimostrando molto forte. Una società che sta lavorando bene. Un allenatore Gasperini che è uno dei migliori. Credo che Gasperini possa tranquillamente allenare in una grande squadra in un prossimo futuro.

 

La differenza tra le due città Milano e Genova, e tra le squadre...

Bisogna sempre vincere. Ma al Milan se arrivi secondi è un fallimento, al Genoa l'importante è fare un buon campionato. Questa è la differenza sostanziale con cui si affrontano e si vivono i campionati in queste due città, in questi due club.


E quindi un Genoa da scudetto nei prossimi anni è possibile?

Bisogna investire molto e fare un salto di qualità. Per il momento questo traguardo per il Genoa non mi sembra ancora possibile.

 

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.