BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

BASKET/ L'Olimpia lotta, ma è ko. Le pagelle dell'AJ: Milano-Siena (79-91)

Segni di risveglio per la squadra di Bucchi, ma Siena è ancora di un altro pianeta

bucchi_R375x255_17gen09.jpg(Foto)

L’Olimpia Milano lotta fino all’ultimo ma Siena è ancora la più forte

Maciulis 7.5: ispiratissimo in attacco fa male alla difesa di Siena sia con penetrazioni che da dietro la linea dei tre punti. Il terzo fallo, evitabile, commesso nel pieno della partita limita, purtroppo per Milano, il suo possibile contributo.

Rocca 5: contro Eze non riesce a far valere la maggiore mobilità e paga la differenza di chili e centimetri.

Mordente 7: subisce 5 falli a testimonianza di una ottima verve offensiva. Quando deve marcare Zisis è efficacissimo anche in difesa

Petravicius 7.5: peccato per quei due canestri banali sbagliati che macchiano una prestazione comunque ottima. I lunghi di Siena lo soffrono per tutta la partita e lui si dimostra molto efficace a rimbalzo

Viggiano 6: i minuti di utilizzo sono pochissimi e inoltre gioca con una fasciatura alla mano sinistra. Si fa notare per un bel movimento in area pitturata ma il tiro va corto sul primo ferro.

Finley 6.5: l’assenza di Bulleri lo costringe agli straordinari, ma l’ex Senese ripaga coach Bucchi mettendo sotto pressione Mc Intyre. Nell’ultimo periodo, forse anche per la stanchezza, non si dimostra sempre lucido nelle scelte in attacco.

Mancinelli 6.5: fa buona guardia in marcatura su Stonerook e in poco più di venti minuti riesce a essere il miglior rimbalzista di Milano. Un po’ troppo timido in fase offensiva.

Acker 5: nei primi due quarti il suo contributo in attacco è veramente troppo misero (due punti e un viaggio in lunetta) e Milano paga questo “vuoto” nel ruolo di guardia. Negli ultimi due quarti dimostra grande voglia di fare e si segnala anche come buon passatore, ma il confronto con i punti messi a referto dai pari ruolo senese rimane impietoso.

Hall 6.5: tira fuori dal cilindro i soliti tiri da tre e si applica diligentemente in difesa.

© Riproduzione Riservata.