BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO/ Milan, scopriamo Edmund Hottor, il nuovo Ambrosini

FRANCO SCHIRALDI responsabile del settore giovanile della Triestina parla del sedicenne ghanese, neo acquisto dei rossoneri

hottor_R375x255_02nov09.jpg (Foto)

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO MILAN - Edmund Hottor, secondo i rumors di calciomercato, è un giocatore del Milan. L’accordo sarebbe stato raggiunto oggi dal vicepresidente rossonero Adriano Galliani che avrebbe incontrato il patron alabardato Stefano Fantinel. Il giovane ghanese era arrivato in Friuli portato da Franco De Falco, attuale direttore sportivo della Triestina, che ha contatti con il Ghana. Dopo alcuni mesi di transizione legati all'arrivo dei documenti, quest’anno è iniziata l'avventura di Hottor nel calcio italiano.

 

Con una deroga della Federazione, il ragazzo ha iniziato a giocare, appena sedicenne, nella formazione Primavera e e ha esordito anche in prima squadra il 17 ottobre contro il Gallipoli: 35 minuti in cui il centrocampista, entrato al posto di Princivalli, ha dimostrato tutto il suo valore. «Abbiamo ricevuto una deroga per giocare in Primavera. La preparazione – racconta in esclusiva a ilsussidiario.net Franco Schiraldi - l’ha svolta con la prima squadra quando allenatore era Gotti senza però mai giocare. E’ con Somma che Hottor ha esordito in serie B contro il Gallipoli, poi è sceso in campo contro l’Empoli ed è andato in panchina con il Toro. Alla sua prima apparizione era molto emozionato...».

 

Schiraldi, che è il responsabile del settore giovanile della Triestina, ci descrive Hottor  (nella foto www.triestinacalcio.it) come un centrocampista incontrista, spendendo un paragone con un giocatore rossonero, si potrebbe parlare di Massimo Ambrosini. «E’ un centrocampista incontrista dai piedi buoni che predilige il destro al sinistro - continua Schieraldi -. Discreto colpitore di testa, ha una buona visione di gioco. La sua posizione preferita è davanti alla difesa e gli piace costruire il gioco nella fase iniziale dell'azione. Per capirci è molto simile a Massimo Ambrosini». Il dirigente alabardato sottolinea anche come Hottor si sia impegnato anche nel campo scolastico, ottenendo la licenza media e frequentando quest'anno il primo anno dell’isituto professionale Sandrinelli, coniugando l’impegno scolastico con quello calcistico.

 

E sul probabile passaggio al Milan Schiraldi non nasconde una certa soddisfazione. «Siamo contenti quando uno dei nostri ragazzi, meritevole come Hottor, approda in una grande squadra, vuol dire che il progetto che stiamo portando avanti voluto dal presidente Fantinel sta dando i suoi primi frutti. Se restasse alla Triestina saremmo contenti, ma se dovesse andare al Milan lo saremo allo stesso modo…».


(Eugenio Monti)

 

GUARDA L'INTERVISTA A EDMUND HOTTOR

© Riproduzione Riservata.