BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

JUVENTUS/ Jean Claude Blanc tuona: «I jolly sono finiti ora bisogna vincere, mercato? Non interverremo…»

Il presidente bianconero sprona la squadra in vista delle prossime importanti sfide

Blanc_elkann_R375_6ott09.JPG (Foto)

JUVENTUS – E’ un Jean Claude Blanc serio e determinato quello che si presenta ai microfoni dei giornalisti la mattina dopo la sciagurata sconfitta col Napoli. Il neo-presidente bianconero fa capire che ora non vi è più spazio per sbagliare visto che la Vecchia Signora è stata costruita con l’unico intento di vincere.

 

«Ci siamo fatti sfuggire una partita che vincevamo per 2 a 0 – dice il francese - e questo, ovvio, non va. Ma i dati analizzati raccontano anche che abbiamo avuto più possesso palla e più presenza in area avversaria. Siamo al primo novembre – ha aggiunto - la strada è ancora lunga, gli obiettivi non cambiano. Lo sappiamo tutti, questa squadra è stata costruita per vincere. Ora spazio per sbagliare non ce n’è più, l’ultimo joker lo abbiamo giocato ieri».

 

Blanc ha poi proseguito: «Il gruppo è giusto, lo staff è giusto, ci sono giocatori che possono fare sempre bene. Andiamo avanti così, senza ricorrere al mercato di gennaio. La fiducia e la determinazione ci sono, ora dobbiamo rialzare la testa. Andare avanti, a testa alta». Un messaggio infine ai tifosi: «Ai nostri tifosi dico che l’impegno della società, dello staff e dei giocatori è totale: per conquistare i risultati e portare a casa dei trofei. Siamo in piedi, siamo resistenti e combattivi».

© Riproduzione Riservata.
COMMENTI
02/11/2009 - Aprite gli occhi (Stefano Cenni)

Caro Blanc sei un ragioniere e rimarrai un ragioniere ma di calcio non capisci una mazza come il tuo datore... Molti allenatori andrebbero in crisi con questo organico senza validi rincalzi. Caro Blanc ricorda:l'Inter ha fatto le stesse cazzate che fate voi adesso e dopo molti anni e riuscita a raccogliere qualche frutto(guarda caso dopo Farsopoli). A fine anno potete cambiare Ciro ma non cambierà niente o poco. A gennaio un terzino e un centrocampista sono un esigenza x riparare una stagione